Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19 giu 2021, 14:13


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Riporto la dichiarazione di Way Tozion il quale scrive i val 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1600
Località: Saluzzo
Messaggio Riporto la dichiarazione di Way Tozion il quale scrive i val
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... e7did3.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Riporto la dichiarazione di Way Tozion il quale scrive i valori della vitamina D3 nel tempo, con valori di 22, poi di 10 e poi di 7 ng/ml. Non riesco a capire dove stava il suo medico di base al rilevamento di questi valori.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 9740566984

Way Tozion
ha condiviso il suo primo post.
. 28 marzo 2021 alle ore 13:38 ·
Da 10 anni che vado avanti co patologie autoimmuni di cui non ero a conoscenza che mi hanno distrutto l intestino. Nonostante faccia la dieta che devo fare, mi ritrovo con la vitamina d che negli anni è scesa da 22, 10 e adesso pure a 7. Questi valori sono preoccupanti ?

Franco Genre
Ciao Way Tozion, da questa tua esperienza, mi vergogno di fare parte di questa specie umana permettendomi di darti un consiglio che è quello di cambiare medico di base. Questo signore non riesco proprio a giustificalo in nessun modo per il suo immorale comportamento. ------continua------>

Franco Genre
Al tutto preferisco pensare che questo tuo medico di base sia tanto incompetente sulla salute umana, eppure ha completato degli studi in materia. Mi permetto di dirlo in quanto nessun altro che lui ti ha fatto fare l'esame del sangue dove poi ha rilavato i valori 22, 10 e 7 senza fare nulla. ------continua------>

Franco Genre
Ora, dato che il mio compito non è di cercare colpevoli ai tuoi problemi, ma di darti le infomazione che non ti ha dato il tuo medico di base, per ptima cosa ti informo che questi valori in discesa poi, sono VERAMENTE PREOCCUPANTI in quanto te lo dicono i valori di riferimento riportati sul foglio del tuo esamer del sangue. ------continua------>

Franco Genre
Affinchè tu ne abbia conferma, eccoti il mio esame del sangue in data17 febbraio 2021, quindi recentissimo cui i valori di riferimento per la vitamina D3(25 OH) che è esattamente la seconda forma di vitamina D3 la quale è stata ATTIVATA nel fegato dal mio corpo, mentre la prima forma è la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) che NON è attiva, ma che è quella che il nostro corpo si AUTOPRURREBBE esponendoci al SOLE oppure quella che noi ingoiamo in caso di mancata esposizione al SOLE. I valori che puoi rilevare dalla foto sono
(sotto) < 10 CARENTE
21 - 29 INSUFFICIENTE
30 - 100 SUFFICIENTE
FOTO MIEI ESAMI DEL SANGUE
------continua------>

Franco Genre
Come potrai rilevare i valori della mia vitamina D3 ATTIVA è di 114.0. Penso che rispetto ai tuoi valori di 22, 10 e 7, siano una differenza enorme. Ed è per questo che non riesco a capire a cosa ti serva un medico. Ora per dartene un'altra conferma, eccoti la foto dell'esame del sangue di Franca dove puoi rilevare il valore (SOPRA) > 150. Stesso valore dello scorso anno.
FOTO ESAMI DEL SANGUE di Franca alla sessa data mia ------continua------>

Franco Genre
Per farti capire l'importanza della vitamina D3 della quale poi nei reni la terza forma 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D) le quali potrai capire che per gli ANIMALI, ma anche per i VEGETALI, queste due forme ATTIVE per gli ANIMALI non possono che avere una importanza vitale. -----continua------>

Franco Genre
Al ruguardo delle tre forme la pagina recita: "Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo." http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm ------continua------>

Franco Genre
Come avrai potuto notare, non mi stò inventando nulla in quanto lo scritto è di un laboratorio analisi, e mi pare strano che solo io debba avere queste informazioni e non i medici. Questo non può che farci capire che loro sono consapevoli di causare danni. ------continua------>

Franco Genre
In proposito un'altra pagina ricavata da un libro, recita:"Questo riporta in parte l'articolo sul libro.
Il potere della luce UV e dei dosaggi elevati di vitamina D3, del dr. karl reich m.d, scritto da jeff t bowles vitamin d
ORMONI POTENTI
Le forme attive della vitamina D(vitamine D3 e D2) in realtà non sono affatto vitamine, ma piuttosto potenti ormoni. L'erronea etichetta di vitamina fu assegnata al momento della scoperta, negli anni Venti, perchè si pensò, a torto, che questa sostanza si ricavasse solo dagli alimenti.
Invece, la vitamina D3 viene prodotta negli animali quando la luce UV ne colpisce la pelle o il pelo. Il processo che avviene negli animali è dovuto al fatto che la luce UV catalizzi la conversione di una forma di colesterolo (7-deidracolesterolo) in vitamina D3.Nell'uomo succede sopra e sotto la superficie della pelle, mentre gli animali producono la vitamina D3 sul pelo, e poi la ingeriscono quando si "lavano" leccandosi.
La vitamina D3 è un ormone che fornisce informazioni al DNA di ogni cellula del corpo, segnalando al DNA di fare o non fare determinate cose. Si stima che controllo almeno 1.000 diversi geni, attivandoli o disattivandoli. Lo fà attaccandosi a piccolissimi ricettori - i ricettori della vitamina D (VDR) - che a loro volta sono attaccati ai geni del DNA. Tuttavia, gli sbrigativi scienziati che davano i nomi alle vitamine saltarono a conclusioni affrettate e classificarono l'ormone D3 come vitamina, anche se non lo è, solo perchè era stata scoperta negli alimenti. Questo errore di nomenclatura persiste tutt'ora ed oscura l'importanza di questo ormone vitale.
In generale, la vitamina D non ha nulla di intrinsecamente buono o cattivo.
Al di là del suo ruolo di aiutare l'organismo ad assorbire il calcio, fornisce informazioni al DNA. Si tratta principalmente di una forma di comunicazione molecolare, come avviene per la maggior parte degli ormoni. Il fatto per cui è così importante è che, se queste informazioni non arrivano,
SI MUORE!
Ma cos'è, dunque, questa informazione tanto cruciale che le vitamine D2 e D3 forniscono al DNA?
Come già saprete si ipotizza che dica al DNA che fuori c'è il sole! questo è quanto basta sapere per muoversi nella direzione che porta ad una teoria piuttosto solida della causa de della cura di gran parte delle malattie umane. Ne parleremo in dettaglio nell'ultima parte di questo articolo." ------continua------>

Franco Genre
Ed ancora: "IL FALSO MITO DELLA TOSSICITA' DELLA VITAMINA D
Ora torniamo alla strana storia della vitamina D e, in particolare, ai tentativi di renderla illegale da parte delle lobby farmaceutiche e della FDA degli Stati Uniti (l'agenzia regolatrice per farmaci ed alimenti).
Dopo la scoperta di un metodo per produrre in modo semplice ed economico grandi quantità di vitamina D2 irradiando di luce UV sulla materia organica, l'America di fine anni Venti iniziò a consumarne a palate. Decine di alimenti, compresi gli hot dog e la birra, venivano arricchiti con la vitamina D attraverso l'irraggiamento. Gli articolo di giornale parlavano del "miracolo del sole" e ne enumeravano i tanti benefici per la salute.
Secondo il resoconto di uno scienziato, fra la fine degli anni Venti ed i primi anni Trenta, una persona media assumeva 20 mg di vitamina D2 al giorno, e gli ospedali si erano rapidamente svuotati. Nessuno si ammalava più. Gli ospedali stavano andando in bancarotta, insieme ai medici ed alle case farmaceutiche. Più o meno in questo periodo, vari ricercatori stavano intraprendendo degli studi somministrando ai cani un dosaggio di gran lunga maggiore dell'equivalente umano di 20 mg al giorno. Alcuni studi indicavano che si riscontrava una leggera tossicità per dosi maggiori ai 20 mg al giorno, ma questa era per lo più causata da impurità nel processo di preparazione. In seguito, attraverso l'uso di metodi migliori, si riuscì a produrre della vitamina D2 teoricamente priva di tossicità (comunque assumere livelli molto superiori ai 20 mg come per quasi tutte le sostanze ingerite in quantità davvero eccessive, può essere pericoloso ed anche tossico. quindi occorre sperimentare con cautela).
Insomma, una versione degli eventi è che alcune figure del settore farmaceutico/medico si siano aggrappate all'idea della tossicità della vitamina D per cercare di metterla al bando. La loro prima azione fu di cambiare l'unità di misura della vitamina D2 dai milligrammi alle unità internazionali (UI) che usiamo attualmente rendendo la misurazione il più possibile confusa.
All'improvviso, 20 mg erano diventati 1.0 milioni di UI...fà un'impressione molto più SPAVENTOSA!
Inoltre, era stato effettuato uno studio in cui sette studenti di medicina erano stati convinti ad assumere dosi di vitamina D sufficienti ad uccidere un cavallo e -guarda un pò- gli studenti si ammalarono, poi guarirono, e l'esperimento fu fermato. Non servì altro, e le autorità mediche fecero pressioni perchè i produttori e rivenditori ritirassero la vitamina D dal mercato.
Come ci si poteva aspettare, nel 1928 ci fù una protesta pubblica ed il governo degli USA decise di commissionare all'Università dell'Illinois di Chicago uno studio completo sul problema della tossicità della vitamina D. Lo studio durò nove anni, coinvolse centinaia di medici, 773 soggetti umani e 63 cani e produsse il cosidetto "rapporto Steck" (in alcune fonti "rapporto Streck).
Fondamentalmente in rapporto concludeva che le dosi fino a 20.000 UI per kg di peso al giorno (0 1 milione di UI per un tipico soggetto donna di 50 kg di peso) erano tollerate con sicurezza a tempo INDETERMINATO nei cani, anche per diversi anni. Il rapporto riteneva responsabili per i precedenti casi di tossicità le tecniche di produzione inadeguate ed indicava che il nuovo processo Whitter eliminasse ogni possibile tossicità della vitamina D. Fra i soggetti umani, cui erano somministrati 200.000 UI al giorno per periodi da sette giorni a cinque anni, non ci furono decessi.
Uno degli autori del rapporto assunse personalmente 3.0 milioni di UI al giorno per 15 giorni senza riscontrare alcun problema di salute. Infine si osservò che l'intossicazione da vitamina D data dall'assunzione di quantità di molto superiori di vitamina per brevi periodi non producevano alcun tipo di lesione permanente riconoscibile. La conclusione era che, a questo punto, l'onere della prova era passato a che sosteneva che le terapie con alti dosaggi di vitamina D fossero nocive (si ricordi che all'epoca si usava la vitamina D2 che rispetto alla D3 è attiva in misura da un quarto ad un sedicesimo. Adeguando i dati per la D3, potremmo inferire che un soggetto di 50 kg di peso potrebbe ingerire in sicurezza una dose da 50.000 a 250.000 UI al giorno di D3.
Io consiglierei comunque, sempre per il soggetto da 50 kg. di non superare le 50.000 UI al giorno prima di effettuare un esame del sangue.
E' bene assicurarsi di integrare la dose con una quantità adeguata di vitamina K2, che nel mio caso era di 1.000 mcg ogni 10.000 UI di D3 nell'esperimento su me stesso che descriverò fra poco.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uciano.htm ------continua------>

Franco Genre
Altra riprova ci viene da un video da quale potremo sentire chele forme di vitamina D attive, almeno 250.000 (duecentocinquantamila) studi che confermano questa importanza dell'ingoiare questa forma di vitamina D3(COLECALFIFEROLO" non pericolosa in quanto NON ATTIVA, quindi non può causare alcun danno, ma ATTIVATA del corpo secondo il suo fabbisogno. ------continua------>

Franco Genre
La pagina recita: "Prima di aprire un discorso sulla vitamina D3 (COLECALOCIFEROLO) consiglio di vedere questo video che ritengo molto importante e molto personale, in quanto nessuno di noi ha gli stessi sintomi
Il video:
https://www.youtube.com/watch?v=eOHtPHz5nkI
dalla pagina http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avideo.htm ------continua------>

Franco Genre
Un'altra riprova data da medici con un video, sottolinea che non solo la vitamina D3 è importante ingoiare, ma anche la vitamina K2 e la vitamina A,. La pagina recita: "Mano a mano che le verità vengono a galla, sempre più persone capiscono a quanti e quali inganni ci hanno raccontato fin'ora, sopratutto su ciò che dà la salute alla specie umana tutta.
A riprova di uni di questi inganni, questo video del dottor Francesco Saverio Martelli, il quale spiega quanto siano importanti per la salute umana parlando della vitamina D, della vitamina K2 e della vitamina A.

Il video su questo link:
https://www.youtube.com/watch?v=Rz93WQs ... pp=desktop

Sotto un altro medico che smentisce chiaramente il protocollo medico riguardo a questa vitamina D.
La pagina recita:
"Ciao Andrea Andulea, GRAZIE, finalmente un medico che dice la verità.
La verità che lui sostiene, ma non solo lui, è sostenuta da:
"Nella nota AIFA 96 c’è scritto che la più fisiologica supplementazione di vitamina D è GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DI BASE a gocce si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DIDROGIL si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Quindi, o sono io che sono matto, o sono io che sono stupido e magari sono i professionisti che vi seguono più intelligenti e più preparati di me."
e non come da protocollo per TUTTI i medici che la prescrivono una volta alla settima o una volta al mese. Questo, noi lo sappiamo che è fatto di proposito per imbrogliare il cliente.
Ancora troppi medici di base non vogliono far fare questo semplicissimo esame del sangue, in modo da non doverla prescrivere.
Ma i medici seguono solo un PROTOCOLLO che non è di loro invenzione, ma dei CERVELLONI che comandano.
Poverini loro!!
Il video del dottor Gabriele Pinzi di conferma al nostro pensiero:
https://www.facebook.com/dottgabrielepr ... 222837114/
Dalla pagina: "http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadk2eavideo.htm ------continua------>

Franco Genre
Ma non solo questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono INDISPENSABILI ad ogni essere vivente, ma anche il CLORURO DI MAGNESIO ed il SILICIO ORGANICO, dei quali mi permetto di aggiungere due link. Per il CLORURO DI MAGNESIO: http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iobase.htm ------continua------>

Franco Genre
Mentre per il SILICIO ORGANICO il link è: http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... minaK2.htm sulla quale pagina un libro che parla di questo "ALIMENTO ESSENZIALE" http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ganico.pdf ------continua------>

Franco Genre
Ecco per cui all'inizio mi sono permesso di scrivere che mi vergono di fara parte di questa specie umana, lasciando che tu possa tirare AUTONOMAMENTE le tue personali conclusioni. Però come buo ultimo, dato che non posso scrivere dosi mi permetto di riportare quelle consigliat dal mecido dpecialista il dottor Coimbra.. ------continua------>

Franco Genre
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... e7did3.htm
.
.


12 apr 2021, 08:16
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)