Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 29 nov 2020, 08:53


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Ho piacere che Maria Quarta, avendo paura della INTOSSICAZIO 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1506
Località: Saluzzo
Messaggio Ho piacere che Maria Quarta, avendo paura della INTOSSICAZIO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/

Maria Quarta
ha condiviso il suo primo post.
icona del badge
Nuovo membro
31 ottobre 2020 alle ore 08:42 ·
Grazie per avermi accettata nel gruppo. Avrei bisogno di un consiglio a proposito della Vitamina D. Premetto che ho già osteoporosi vertebrale e osteopenia femorale. A luglio avevo un livello di vitamina D a 28, ho iniziato a settembre, dopo 15 giorni di mare e di sole, a prendere Olea D3 plus, 3 gocce giorno. Nel rifare le analisi (comprensive di pth, calcemia, ecc) dopo un mese, il valore è salito a 50 mentre il pth a 46,8. Assumo anche 3 gocce di vitamina K (100ng) e una bustina di magnesio. Mi è stato riferito che dovrei passare ad una dose di mantenimento di vit. D e quindi ad 1 sola goccia di Olea D3 plus (2000 UI). Ho dei dubbi al riguardo dato che il valore ideale di integrazione per gli adulti sarebbe di 10.000 UI al giorno.È consigliabile quindi diminuire, oppure invece sarebbe meglio continuare con 3 gocce di Olea D3 plus sino ai prossimi esami fra 2 mesi? Grazie

Genre Franco Ciao Maria Quarta, prima di tutto dobbiamo fissare il valore consigliato dallo specialista della vitamina D3, il dottor Coimbra che cura varie malattie con dosi di vitamina D3 superiori di molto a 100000 UI al giorno, che in un suo video dice: ------continua------>

Genre Franco "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ------continua------>

Genre Franco Quindi non è affatto vero che questa dose sia SOLO PER GLI ADULTI come scrivi tu, ma anche per i bambini. Questo perchè è FALSO il detto di un tanto al kg., questo detto è stato inventato da chi ne ha interesse, ma contro la salute umana. ------continua------>

Genre Franco Messa questa base, ora fissiamo un'altra base, quindi i valori in ng/ml della forma di vitamina D3 detta 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3) da ottenere dagli esami del sangue, che NON E' LA PRIMA FORMA NON ATTIVA DI COLECALCIDEROLO che si ingoia misurata in UI. Per capirci quella dose che consiglia Coimbra con un minimo di 10000 UI. . ------continua------>

Genre Franco Per ottenere la seconda forma, il corpo porta la prima forma in COLECALCIFEROLO in UI al fegato, il quale la attiva. Quindi la forma di vitamina D3 DEMONIZZATA dalla medicina, dichiarandola INTOSSICANTE è la seconda forma detta 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3) che tu citi di avere ottenuto di cui il valore di 50 ng/ml dell'ultimo esame. ------continua------>

Genre Franco Ora, per fissare la seconda base sui valori della seconda forma riporto i valori degli ultimi 4 (quattro) anni rilevati con l'esame del sangue del 18/01/2018 con valore di 85.3 ng/ml, del 6/04/2018 di 119.0, del 22/01/2019 di 128.0, e del 14/01/2020 di >150 (superiore), rilevabili sugli esami del sangue ORIGINALI alle date su questa pagina http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... franca.htm ------continua------>

Genre Franco Questi valori in ng/ml in seguito all'ingerimento da 3 (tre anni di 20000 (ventimila) UI giornalieri di COLECALCIFEROLO in UI come il sottoscritto, ed ecco i miei valori in ng/ml alle stesse date di mia moglie Franca. Il 6/04/2018 con valore di 59.9 ng/ml, del 22/01/2019 di 97.8, e del 14/01/2020 di 89.8, rilevabili sugli esami del sangue ORIGINALI alle date su questa pagina http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... samisu.htm ------continua------>

Genre Franco Come potrai notare i valori rilevati sono molto diversi, anche se la partenza in COLECALCIFEROLO in UI è UGUALE. Personalmente lo giustico con il fatto che in data 25 marzo 2017 ho subito la asportazione di un tumore maligno "Sigmoidectomia e confezionamento di colostomia temporanea sec. Hartman" http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm ------continua------>

Anna Capriati Scusate quando il pth è molto alto (100)cosa vuol dire?

Genre Franco Quindi questa differenza è giustificabile anche dal fatto che OGNI INDIVIDUO E' A SE, quindi diverso l'uno dall'altro con processi e CARENZE diverse. Quindi non è detto che con una certa quantità di COLECALCIFEROLO in UI ingoiato, si ottengano i medesimi risultati. Questo però è per TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ingoiati. ------continua------>

Genre Franco Però, come potrai notare da questa pagina, i grafici di entrambi sono UGUALI, anche se i valori sono DIVERSI: La pagina recita: "Ieri 02 settembre 2020 mi è venuta la idea di prendere i valori della vitamina D3 fatti negli anni, di Franca, e sono 15, e di farne un grafico come ho fatto con i valori miei.
Come è naturale, subito ho voluto confrontare i due grafici e con mio sommo stupore ho dovuto notare che si somigliano molto, e mi sono stupito per questa somiglianza.
E' vero che mangiamo uguale, che prendiamo i medesimi "ALIMENTI ESSENZIALI", e che entrambi abbiamo avuto dei problemi di salute, quindi ingoiamo le stesse dosi di vitamina D3 che ultimamente da circa 3 anni sono di 20000 (ventimila UI)."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... franca.htm ------continua------>

Genre Franco Come buon ultimo ti riporto qjuanto è il VERO CICLO delle varie forme di vitamina D3 cui un laboratorio esame lo rende noto alla popolazione. "Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo." http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm ------continua------>

Genre Franco Quindi mia cara Maria Quarta, possiamo concludere che pur non permettendomi di darti alcun consiglio, che inoltre ritengo supefluo, spero invece di averti dato quelle informazioni necessarie a renderti AUTONOMA nelle tue decisioni sulla tua SALUTE riguardo alla vitaminaD3 COLECALCIFEROLO da ingoiare giornalmente senza il TERRORE della "intossicazione. ------continua------>

Maria Quarta
icona del badge
Genre Franco, grazie della esauriente risposta, non avrò più il “terrore di intossicarmi”. Certo che, capisco che la medicina non sia proprio una scienza esatta, però per noi pazienti è come aggirarsi in una giungla, a volte ci sono pareri così contrastanti! Io ho anche smesso di prendere il latte la mattina che bevevo così volentieri da quando sono nata e adesso scopro che invece è un alimento essenziale. Farò comunque tesoro di tutte le informazioni e continuerò, almeno per le vitamine, di decidere in maniera autonoma. Grazie ancora

Genre Franco Ma perchè questa vitamina D3 è DEMONIZZATA come molti altri "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Molto facile capirlo, ed è che se la popolazione stà bene, chi potrebbero ancora CURARE questi medici?

Genre Franco Ciao Anna Capriati, con molto piacere ti metto la pagina che ti elenca lo scopo del PTH PARATORMONE giustificandone il fatto dell'alto valore nel sangue. La pagina recita: " Il paratormone (paratirina, ormone paratiroideo o PTH) è un ormone secreto dalle ghiandole paratiroidi assai importante nel rimodellamento osseo, che è un processo continuo in cui il tessuto osseo viene alternativamente riassorbito e ricostruito nel tempo.
Il PTH è un polipeptide a catena singola formato da 84 amminoacidi sintetizzato dalle ghiandole paratiroidi: esercita il controllo del metabolismo del calcio, aumentandone i livelli sierici, regolandone l'assorbimento nell'intestino tenue indirettamente (per azione del calcitriolo), il riassorbimento a livello renale (assieme allo ione magnesio) e la rimozione dalla matrice ossea.
In presenza di una riduzione della concentrazione di calcio nel sangue (ipocalcemia) l'ormone aumenta la mobilizzazione del calcio dall'osso intervenendo sugli osteoblasti (direttamente) e sugli osteoclasti (indirettamente). Sempre a seguito dell'ipocalcemia, il paratormone stimola a livello renale il metabolismo del calcidiolo (anche noto come calcifediolo o 25-idrossicolecalciferolo) nella forma attiva di questa sostanza, il calcitriolo (o 1,25-diidrossicolecalciferolo, la forma attiva della vitamina D3 nell'organismo umano).
Le cellule delle ghiandole paratiroidi hanno recettori di membrana per il calcio. Il legame di questi recettori con il calcio attiva una proteina G che causa la formazione di inositolo trifosfato e mobilizzazione di ioni calcio inibendo il rilascio di paratormone (il paratormone viene infatti inibito da alti livelli di calcemia e aumenta quando la calcemia si abbassa).
La forma attiva della vitamina D, l'1,25 diidrossicolecalciferolo, inibisce la sintesi del paratormone.
Un aumento della concentrazione plasmatica di fosfato abbassa la calcemia e stimola la secrezione di paratormone.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nevitD.htm ------continua------>

Genre Franco Penso quindi che questo articolo sia abbastanza chiaro e che ti abbia fatto capire che sei CARENTE di CALCIO ed il tuo corpo provvede a modo suo. La causa probabilmente è la OSTEOPOROSI. Con Franca per il CALCIO usiamo quello dei gusci delle uova che ingoiamo giornalmente pur avendo il colesterolo a 164 l'uno e 168 l'altra. ------continua------>

Genre Franco La pagina recita: "Letto l'articolo, non posso fare a meno di riportare i consigli riguardo ai GUSCI delle UOVA che si dovrebbero ingoiare giornalmente, almeno 2 (due) al giorno come Franca e me.
La parte dell'articolo che mi ha colpito maggiormente è:
"Il guscio d’uovo è composto quasi interamente da calcio (90%), molto importante per le nostre ossa. Il calcio viene assorbito facilmente dal nostro organismo e, fra le altre cose, previene l’osteoporosi, stimola il midollo osseo, regola i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna e rafforza le ossa.
Inoltre, anche se in misura minore, contiene zinco, fosforo, manganese, ferro e cromo."
E' per questo motivo che con Franca ingoiamo ogni mattina nel frullato che prepariamo ogni 4 (quattro) giorni.
Purtroppo Franca ha la OSTEOPOROSI, ma ne abbiamo eliminati le cause una ad una:
il dentifricio, gli antidolorifici (unico PRODOTTO CHIMICO VELENOSO ingoiato per la occasione che ne è stato il crollo), ed il FREDDO, perchè non si copriva abbastanza come succede per molte persone con i vestiti moderni proposti dal mercato.
A maggio del 2020 però controlleremo dove siamo arrivati con una nuova densità ossea. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rimedi.htm ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm
.
.


01 nov 2020, 15:32
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)