Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 30 set 2020, 16:15


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Giulia Destino, citando la parte "i veri amici" della pagina 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1478
Località: Saluzzo
Messaggio Giulia Destino, citando la parte "i veri amici" della pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... idanza.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Giulia Destino, citando la parte "i veri amici" della pagina del CLORURO DI MAGNESIO, ha messo gli "amici" in condizione di unirsi per dare una risposta che noi crediamo chiara seguendo le orme degli SCIENZIATI del secolo scorso copiando i loro scritti.
Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici

Giulia Destino ha condiviso il suo primo post.
01 settembre 2020 alle ore 18:29

Grazie mille!
Consigli in gravidanza coi i veri amici ?
1Franco Genre
Commenti: 14
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Franco Genre
Franco Genre Ciao Giulia Destino, purtroppo nei nostri gruppi non sono concessi consigli, però possiamo riportare quanto scrivono i nostri SCIENZIATI del secolo scorso, il dottor Klenner su un suo libro scrive: "pagina 10/30------Benefici primari e durevoli in gravidanza.
Le osservazioni fatte su oltre 300 casi ostetrici consecutivi usando ACIDO ASCORBICO supplementare, per bocca, mi ha convinto che il non uso di quest'agente in quantità sufficienti in gravidanza sconfina con l'imperizia. La quantità minima di ACIDO ASCORBICO usati era di 4 grammi e la più alta di 15 grammi al giorno. (Ricordate che il topo non stressato fabbrica l'equivalente di "ACIDO ASCORBICO" fino a 4 grammi e sotto stress fino a 15.2 grammi). I requisiti erano approssimativamente di 4 grammi nel primo trimestre, di 6 grammi nel secondo trimestre e di 10 grammi nel terzo trimestre. Approssimativamente il 20 per cento delle gestanti richiedeva 15 grammi al giorno, durante l'ultimo trimestre. L'ottanta per cento di questa serie riceveva un'iniezione di richiamo di 10 grammi, intravena, all'ammissione in ospedale. I livelli di emoglobina erano molto più facili da mantenere, I CRAMPI ALLE GAMBE furono meno del tre per cento e sempre associati alla "uscita" dalle compresse di ACIDO ASCORBICO. Le STRIAE GRAVIDARUM si sono verificate raramente e quando c'erano esisteva un problema associato al troppo cibo e al troppo poco passeggio. La capacità della pelle di resistere alla pressione di un utero in espansione variava anche nelle diverse persone. Il travaglio era più breve e meno doloroso. Non c'era emorragie post-parto. La guarigione era sempre per prima intenzione ed anche dopo 15 o 20 anni dall'ultimo bambino si trovò che la solidità del perineo era simile a quella di una primipara in quelle che avevano continuato il loro ACIDO ASCORBICO ogni giorno. Nessuna paziente ha richiesto la cateterizzazione. Nessuna manifestazione tossica se è manifestata in questa serie. Non ci fu stress cardiaco anche se 22 pazienti della serie avevano cuori reumatici.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... lenner.pdf ------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 2 h

Genre Franco
Genre Franco Certo, ma le dosi, e sono sempre quelle che spaventano, ma non devono. Al riguardo mi permetto di riportare quanto scrive lo SCIENZIATO Irwin Stone, amico del dottor Klenner riguado alle dosi, citando un fatto moltissimo importante che dice su un suo libro: ------continua----->

Mi piace
· Rispondi · 2 h

Genre Franco
Genre Franco "pagina 4/7------meccanismo biochimico ereditario FEEDBAK
I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario feedback, che aumenta la sintesi di ACIDO ASCORBICO da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un'importante fattore nell'assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di ACIDO ASCORBICO che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L'Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l'Homo Sapiens come mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell'inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta, l'Homo Sapiens Ascorbicus.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf ------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 2 h

Genre Franco
Genre Franco E sempre Irwin Stone su un altro libro sulle sue dosi e quelle dei suoi amici, uno dei quali il dottor Klenner, scrive: "I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 2 h

Franco Genre
Franco Genre Certo, ma sempre sullo stesso libro, parla delle sue dosi ingoiate per il suo incidente di macchian e scrive: "pagina 3/7------le dosi ingerite causa il suo incidente e guarigione
Nel maggio del 1960, all'incontro di Mineapolis, fui eletto Vice Presidente della società Americana dei mastro birrai, un'associazione alla quale ho partecipato a lungo. Questo significava che sarei diventato presidente nel 1962-63. Dopo l'incontro decidemmo di trascorrere una vacanza alle Blak Hills, Sud Dakota e visitare il monte Rushmore ma non ci arrivammo mai. Fuori Rapid Citym Sud Dakota, fummo vittime di un grave incidente automobilistico, in cui un ubriaco che guidava contromano a 150 km/h fece una collisione frontale con la nostra vettura. Mia moglie ed io fummo gravemente feriti e l'unica ragione per cui ci salvammo fu che prendevamo regolarmente mega dosi di ACIDO ASCORBICO da decenni. Non andammo mai in shok profondo, condizione letale per la maggior parte delle vittime di incidenti, e fui personalmente in grado di verificare le notevoli qualità curative dell'ascorbato, assumendone una dose di 50 fino a 60 grammi al giorno durante la nostra convalescenza. Mia moglie si rimise presto e mi fece da "infermiera". Subii cinque operazioni serie senza nessun trauma chirurgico e le mie numerose lesioni alle ossa guarirono così in fretta che fui in grado di lasciare l'ospedale in meno di tre mesi; fare un viaggio in treno di verso casa per più di 3500 km e solo dopo ancora due mesi essere già in grado di tornare al lavoro nel mio laboratorio. Lasciai l'ospedale coi miei mezzi, con le stampelle, camminando con delle gambe che il dottore predisse non sarei stato in grado di usare per almeno un anno. La mia laringe fu danneggiata da una parte del volante che mi ferì profondamente la gola e i dottori persero la speranza, dicendomi che non avrei più proferito parola. Con l'aiuto di megadosi di ascorbati, risolsi lentamente il problema e fui in grado di riprendere a tenere discorsi pubblici in qualità di presidente della società scientifica, anche se con tono di voce leggermente diverso. Se chiedete a mia moglie vi dirà che ora parlo anche troppo.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 1 h

Franco Genre
Franco Genre E sempre Irwin stone per i bambini scrive: "1.1.1.6 HOMO SAPIENS ASCORBICUS
La correzione quotidiana completa ed a lungo termine della antica mutazione dei primati che ha dato luogo al difetto genetico per il GLO dell’Homo Sapiens, attraverso l’ingestione ripetuta di ascorbato ai livelli richiesti, avrebbe tali e tanti effetti salutari (3, 12, 13) su tali e tanti processi umani fisiologici e patologici che sarebbe equivalente alla creazione di una nuova sottospecie umana, una sorta di “Superman” biochimico, che sarebbe più robusto, più forte e più resistente alle malattie ed agli stress e che avrebbe una durata di vita molto più lunga. Gli effetti della inversione_ chimica di questa mutazione sono stati passati in rassegna con i pochi dati disponibili fino al 1971 (3).
A queste “sottospecie” indotte biochimicamente ho dato il nome di “Homo Sapiens Ascorbicus” per distinguerle dal resto della popolazione Homo Sapiens Scorbutica, in cui questo difetto genetico per il GLO è ancora in piena fioritura (5). Questa completa correzione dovrebbe iniziare con il concepimento dell’individuo, il che implica il coinvolgimento della madre. La madre dovrebbe sottoporsi al regime suggerito da Klenner molti anni fa e pubblicato recentemente (14). Esso comprende l’assunzione di circa da 5 a 15 grammi di ascorbato al giorno per tutta la gravidanza e la lattazione e la somministrazione di ascorbato, dopo lo svezzamento, al neonato ogni giorno raggiungendo 1 grammo alla fine del primo anno. Durante l’adolescenza l’assunzione giornaliera di ascorbato aumenta di 1 grammo al giorno per anno di età fino ai dieci anni e da lì in poi almeno 10 grammi al giorno. Con tale regime il feto si sviluppa nel normale ambiente uterino abbondante in ascorbato ed evita l’attuale comune nascita stressante dopo nove mesi di scorbuto sub-clinico intrauterino.
Nel corso degli anni Klenner ha trattato con successo parecchie centinaia di gravidanze, con travaglio facile, in cui sono state evitate le attuali insidie delle emorragie della madre e delle sofferenze respiratorie del neonato. Egli ha anche fatto partorire i quattro gemelli Fultz, i primi quattro gemelli sopravvissuti nel sud degli Stati Uniti. Il risultato egregio e facilmente evidente di tale procedura è stato la buona salute e la robustezza del neonato. Se si dovesse presentare un qualche stress inaspettato, l’assunzione di ascorbato dovrebbe essere adeguata di conseguenza.
https://digilander.libero.it/genfraglo/ ... nstone.htm ------continua------>
le proteine della carne
digilander.libero.it
le proteine della carne
le proteine della carne

Mi piace
· Rispondi · 35 min

Franco Genre
Franco Genre Però un altro "ALIMENTO ESSENZIALE" è importantissimo sia per la madre che il figlio, detto dal professor Pierre Delbet che parlando del CLRURO DI MAGNESIO di lui si scrive: "pagina 18/51------mancanza ed apporto mancante
Li ritroviamo allo stato naturale in molti vegetali (frutta, verdura, cereali...) e in ogni tipo di complesso organico. Ma la coltivazione intensiva e la raffinazione eccessiva degli alimenti di base, come pane, farine, cereali, oli, sale ecc. hanno diminuito la percentuale e spesso hanno persino eliminato ogni traccia si questi sali, pur tanto necessari al nostro metabolismo. La loro assenza totale è incompatibile con la vita stessa e la loro carenza crea disturbi di vario tipo che scompaiono nel preciso momento in cui ci completa il corretto apporto alimentare quotidiano, o con le assunzioni quotidiane.
Nei nostri paesi civili la maggior parte della gente soffre di carenza magnesiaca quasi totale. Non stupiamoci dunque se l'assenza di questo indispensabile catalizzatore crea tanti danni.
Eppure il rimedio è semplice: bisognerebbe aggiungere sistematicamente CLORURO DI MAGNESIO o BELBIASE nella nostra alimentazione. Certo, il suo sapore sgradevole ci scoraggia dal farlo e ce lo fa considerare una medicina, benchè in realtà vada visto come ALIMENTO. Per tale ragione non ha alcuna controindicazione reale, a dispetto dei preconcetti.

pagina 18/51------anche per i bambini
Resterete sorpresi di vedrete i vostri figli abituarsi meglio di voi a questo trattamento: dopo le prime dosi, saranno loro stessi a chiedervi quando si sentiranno "£uno straccio".
Spiegate loro i vantaggi del trattamento: "Vedrai, ti sentirai meglio in pochissimo tempo e potrai andare fuori a giocare prestissimo", "se mandi giù questo non avrai bisogno di punture" )va benissimo con i piccoli che di norma seguono terapie antibiotiche) ecc.
Avvertiteli del gusto sgradevole, giocate con loro a chi di voi due farà la boccaccia più bella..... e promettete un cucchiaino di miele, per esempio, dopo l'assunzione: il cattivo sapore si attenuerà all'istante. Quando i vostri bambini avranno verificato i risultati, si comporteranno come molti altri: diventeranno "elogiatori" del prodotto con i piccoli amici e riceverete sicuramente qualche telefonata da genitori curiosi di sapere di cosa si tratta!

pagina 21/51------per i neonati
In base all'età, si somministra loro la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO con il contagocce, con un cucchiaino da caffè o con un cucchiaio da tavola, mantenendo gli stessi intervalli sopracitati.
NB Non esitate a diminuire le dosi in caso di disturbo intestinale prolungato, perchè non è quest'ultimo lo scopo perseguito. Anche se tale reazione è normale e spesso salutare all'inizio del trattamento, non è necessario mantenerla nel tempo: il fine principale è quello di nutrire le cellule per aumentare la loro resistenza all'infezione.

pagina 22/51------controindicazioni zero
Nè il professor Delbet, nè il dottor Neveu e tanto meno i loro successori hanno mai constatato intolleranza o reazioni negative al trattamento con la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO o con la DELBIASE, che, ricordiamo, devono essere considerati non come medicine, ma come un integratore alimentare. Come afferma il dottor Neveu, "LA PAURA DI CAUSARE UNA NEFRITE NON DEVE IMPEDIRE L'USO DEL CLORURO DI MAGNESIO. NON HO MAI RISCONTRATO CASI DEL GENERE FRA I NUMEROSISSIMI MALATI AI QUALI HO FATTO
SEGUIRE LA TERAPIA MAGNESIACA".
Anche nei casi di ipertensione non è mai stata riscontrata alcuna situazione di aggravamento.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf ------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 31 min

Franco Genre
Franco Genre Ed ora noi sappiamo che questo CLORURO DI MAGNESIO è importantissimo per la vita sul èianeta terra, e questo ce lo dimostra il mare, dove in questa acqua vi è la maggior quantità di questo "ALIMENTO ESSENZIALE" nel quale CI NASCE, CI VIVE TUTTA VITA E CI MUORE ogni individuo di entrambi i REGNI. ------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 25 min

Franco Genre
Franco Genre Ecco perchè Delbert ha scoperto che fosse l'unico prodotto a disinfettare ogni ferita. Anche perchè se questa acqua fosse infetta in questa acqua non ci sarebbe più la vita. Ora questo noi lo sappiamo con certezza. Ma di lui si scive anche: "Pierre Delbet: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico.

pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro.
------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 22 min

Angela Palacino
Angela Palacino Ho una neonata di 10 mesi... Ma il le dosi non le ho capite ??

Mi piace
· Rispondi · 21 min

Francesco GerneAttivo/a ora
Francesco Gerne Mentre Lorenzo Acerra ascrive: "pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... acerra.htm ------continua------>
acidoascorbico.altervista.org
Con il magnesio si superano meglio i periodi delicati della vita femminile
Con il magnesio si superano meglio i periodi delicati della vita femminile

Mi piace
· Rispondi · Rimuovi anteprima · 17 min

Francesco GerneAttivo/a ora
Francesco Gerne Ciao Angela Palacino, tranquilla, e pensa in quanto CLORURO DI MAGNESIO vivono gli individui, sia ANIMALI che VEGETALI nel mare, che se fosse NOCIVO non esisterebbero più. éensi che ve ne sia uno ALLERGICO è che soffra di IPERMAGNESMIA con senti dire sul web? Ciò dimostra senza ombra di dubbio che sono parole puramente INVENTATE. Lascio a te pensare da chi. ------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 12 min

Francesco GerneAttivo/a ora
Francesco Gerne E come buon ultimo, mi permetto di riportare ciò che scrive lo SCIENZIATO Irwin Stone che l'ACIDO ASCORBICO lo ha ingoiato e studiato per più di 50 anni e fino alla sua morte: "pagina 3/7------chi assume diventa più intelligente rilevato dai suoi dipendenti
A partire dagli anni '30, quando l'ACIDO ASCORBICO divenne commercialmente disponibile, io e la mia famiglia diventammo le cavie di noi stessi, sperimentando gli effetti di queste mega dosi sulla nostra salute e sul nostro benessere. Al diminuire del prezzo dell'ACIDO ASCORBICO aumentarono le nostre dosi giornaliere. Sviluppai presto anche una terapia, efficace al 95% secondo i miei test, per interrompere il comune raffreddore. Non ho mai avuto un raffreddore per oltre quarant'anni. A partire dalla metà degli anni quaranta ho avuto nel mio laboratorio confezioni da 100 grammi circa di ACIDO ASCORBICO e di ASCORBATO DI SODIO, che vendevo ai miei impiegati al prezzo di costo. Notai un calo di assenteismo dovuto a malattia e quando erano al lavoro era come se avessero più stima, erano meno stanchi e sembravano più intelligenti delle loro "SCORBUTICHE" controparti.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf ------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 9 min

Francesco GerneAttivo/a ora
Francesco Gerne Quindi sull'ACIDO ASCORBICO e le sue dosi, concludo lasciando ad ognuno di voi confrontare le dosi più idonee. Sperando di essere stato chiaro vi saluto. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 7 min

Franca DamascoAttivo/a ora
Franca Damasco Chiedo ascusa, ma avete dimenticato un VACCINO naturale per gli abitanti della terraferma: la vitamina D. La natura è PERFETTA e con la EVOLUZIONE hanno penasato a tutto, altro che "ricerche scientifiche"!!!. Come hanno pensato a far vivere BENE gli esseri viventi del mare con un VACCINO che è inbattibilie, il CLORURO DI MAGNESIO, non potevano dimenticarsi degli abitanti terrestri ed hanno inventato la vitamina D. ------continua------>

Mi piace
· Rispondi · 8 min

Franca DamascoAttivo/a ora
Franca Damasco Certo, la vitamina D, la terza AUTOPRODUZIONE di TUTTI GLI ESSERI VIVENTI che come seconda il COLESTEROLO con l'aiuto del sole pensano a questa vitamina D. Dopo l'ACIDO ASCORBICO, prima AUTOPRODUZIONE, quindi è facile capire che insieme danno la VERA SALUTE agli esseri viventi. Quindi ecco perchè il 3 (tre) è il nimero perfetto. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 2 min

Genre FrancoAttivo/a ora
Genre Franco Riguardo a questa vitamina D mi permetto di riportare cosa dice sul suo video lo specialista di questa vitamina: "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm ------continua------>
Il re è nudo! giovedì 17 aprile 2014
acidoascorbico.altervista.org
Il re è nudo! giovedì 17 aprile 2014
Il re è nudo! giovedì 17 aprile 2014

Mi piace
· Rispondi · Rimuovi anteprima · 5 min

Genre FrancoAttivo/a ora
Genre Franco Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... idanza.htm
.
.


10 set 2020, 16:40
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)