Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 25 feb 2020, 07:56


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Antibiotici nella carne dei supermercati: allarme Italia 22 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1361
Località: Saluzzo
Messaggio Antibiotici nella carne dei supermercati: allarme Italia 22
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ifalso.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

L'articolo non può essere che un GRANDE FALSO creato per causare DEMONIZZAZIONE della carne e quindi MALATTIA, perchè ingoiare CIBI INNATURALI delle industrie non può che causare MALATTIE.
Lo dice chiaro questa parte dell'articolo in oggetto che recita:
"Consumo di antibiotici: quali sono le condizioni negli allevamenti italiani?
Per Annamaria Pisapia, direttrice di Ciwf Italia Onlus, “anche se i dati sui consumi effettivi di ANTIBIOTIVI non sono ancora pubblici, è evidente dal rapporto Ema che la nostra zootecnia è tuttora pesantemente dipendente dai farmaci. Le condizioni negli allevamenti italiani, infatti, sono ancora estremamente intensive e gli ANTIBIOTICI SONO IL MEZZO A CUI SI RICORRE PER MANTENERE IN VITA GLI ANIMALI. Ancora una volta diciamo a chiare lettere che non vi può essere sostenibilità in zootecnia senza una radicale inversione di rotta verso sistemi di allevamento più rispettosi del benessere animale e, quindi, della salute delle persone. Attendiamo quindi da Regioni e ministero della Salute i dati sul consumo: i cittadini hanno il diritto di sapere”."
ed in particolare il pezzo:
"Le condizioni negli allevamenti italiani, infatti, sono ancora estremamente intensive e gli ANTIBIOTICI SONO IL MEZZO A CUI SI RICORRE PER MANTENERE IN VITA GLI ANIMALI."
Ho, ma allora alle persone cui fanno parte del REGNO ANIMALE, quindi FRATELLI di questi animali. per mantenerle in SALUTE dovremmo dare ANTIBIOTICI A GO GO per mantenerle in SALUTE?
A me pare che invece questo articolo PUBBLICIZZI GLI ANTIBIOTICI.
La pagina sulle controindicazione scritte sul foglio illustrativo (BUGIARDINO) recita:
"Possibili effetti indesiderati
Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.
Gli effetti indesiderati riportati di seguito possono insorgere con questo medicinale.
Condizioni a cui lei deve prestare attenzione.
Reazioni allergiche:
eruzioni cutanee
infiammazioni dei vasi sanguigni (vasculiti) che possono essere visibili come macchie rosse o violacee sulla pelle, ma che possono anche interessare altre parti del corpo
febbre, dolore alle articolazioni, gonfiore delle ghiandole del collo, delle ascelle o dell’inguine
gonfiore, a volte del viso o della gola (angioedema), che causa difficoltà nel respirare
collasso."
e si può controllare su questo link
https://www.torrinomedica.it/foglietti- ... rativo/#P4

Letto il foglio illustrativo di un ANTIBIOTICO, mi piacerebbe sapere come fanno gli animali ai quali, come si dice, vengono somministrati senza alcun freno, a denunciare queste controindicazioni?
E' quindi facile capire che date la CONTROINDICAZIONI, in caso. come potrebbero comunicarle questi animali a chi dovrebbe prendere i provvedimenti del caso?
E quali provvedimenti potrebbero mai prendere anche avendone comunicazione?
Se questi ANTIBIOTICI SONO VELENO per il genere umano, COME FARANNO AD ESSERE BENEFICI AGLI ALTRI ANIMALI, DANDOGLI LA VITA?
INCREDIBILE MA VERO.
Ho. ma allora questi "principi attivi" NON SONO ACQUA E SAPONE, vero?
L'altro pezzo scrive:
"Gli allevamenti di bovini e altri animali da macello continuano a usare medicinali per ingrossare gli animali. I rischi per la salute. In Italia vendite tra le più alte."
Che i medicinali ingrossassero qualcuno, questa non l'avevo ancora sentite, e voi?
E' veramente PAZZESCO!!!
Oppure gli animali SONO ONNIPOTENTI?!?!?!?!?!
Ho certezza che questa pagina, oltre che DEMONIZZARE LA CARNE, PUBBLICIZZARE gli ONNIPOTENEI ANTIBIOTICI, sono la "manna del cielo" per le INDUSTRIE.

Un'altra pagina recita:
"Rieccolo il furbetto...... se non lo conoscete è il nutrizionista T. Colin Campbell.
Come si può rilevare da questo articolo, vi è un raduno di tanti nomi altosonanti: in nutrizionisti e medici, ma cosa vorranno mai ottenere da questo loro raduno?
Come ormai abbiamo capito tutti, c'è sempre un fine nel loro comportamento, brutto o bello che sia per noi.
La prima cosa che salta agli occhi di questo articolo è il fatto che vi siano TUTTI i collegamenti possibili alla sua divulgazione, e questo la dice lunga del perchè di questo articolo, che vuole informare la maggir parte possibile delle persone.
Ora, dato che questo articolo riporta un qualcosa che si riferisce alla più grande BUFALA esistente sul web:
The China study
dichiarato, come si potrà leggere, un "Best seller" mondiale, questo devo considerarlo il "frutto della fantasia" di un uomo e NON un modello da seguire, anche solo per il fatto che è CONTRONATURA, e lo dichiarerà involontariamente in questo articolo, l'autore del dichiarato studio con la frase riportata da questo articolo in oggetto:
"Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
Che sia un "Best seller" mondiale, mi stà benissimo, ma che questo scritto condizioni la vita di tutta la specie umana, questo non mi stà più bene, poichè questo studio letteralmente INVENTATO possiamo considerarlo FALSO.
Peccato che questo sia fatto per CAUSARE DANNI alle persone in quanto non abbiamo alcun riscontro che personaggi della medicina abbiano, prima di tutto dimostrato che i loro consigli sono per il bene della umanità, ed in secondo luogo abbiano avuto prove dei loro benefici, ma al contrario hanno apportato sempre solo danni al genere umano, secondo il foglio illustrativo (BUGIARDINO).

Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:
"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

che se fosse vera la frase:
"«Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»"
come potrebbero essere ancora in vita gli animali carnivori?
E' chiaro che questa è un vera diffamazione di un CIBO NATURALE.

Vorrei potermi rivolgere all'autore del libro e partecipante a questa riunione medica, in quanto lui "nutrizionista" perchè non ci parla di quello che in effetti dovrebbero contenere i CIBI NATURALI in micronutrienti:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti".
Essi si dividono in due principali tipologie:
i macronutrienti, cioè le proteine, i lipidi (grassi) e carboidrati necessari per la produzione di energia e per la crescita, e i micronutrienti, cioè le vitamine (A, B, C, D, E, K), i minerali (calcio e fosforo) e gli oligoelementi (ferro, zinco, selenio e manganese), che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre.
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo essenziale nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei sistemi immunitario e riproduttivo."
Oh, ma allora con la parte:
"sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
confermano che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono anche nel LIQUIDO SEMINALE MASCHILE da dove inizia la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, nel quale il corpo del maschio animale GENERA quello spermatozoo, motivo per cui TUTTI gli esseri viventi sono venuti al mondo, sia animali che vegetali.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rienti.htm

Che sono quelli che noi chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI"
Ma non solo, in quanto come nutrizionista, se fosse adeguatamente informato, dovrebbe sapere che quelle cellule che lui cita nella frase:
"“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
si cibano di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono le VITAMINE ed i MINERALI che l'articolo precedente li chiama "micronutrienti".
Inoltre, questo nutrizionista, con questa frase ammette chiaramente di non conoscere affatto il funzionamento del corpo dell'individuo, quindi come potrebbe sapere quale CIBO può far bene o far male alla sua SALUTE?
Questa è una sua chiara dichiarazione che il suo libro è un FALSO.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tumori.htm

Concludo senza ombra di dubbio che le persone credulone, col tempo, non potranno che pagarne lo scotto, poichè NON INGOIANDO CIBI NATURALI, non potranno che conoscere la SOFFERENZA, purtroppo.

La pagina dice:
"Col tempo, nella mia vita ho dovuto capire che le paure che ci hanno insegnato da piccoli, come la strega, il mago, il buio ecc. prima, e le VERGOGNE affibbiate poi, il nostro simile, di queste si serve per imporci la sua volontà.
Non solo, ma ha ha inventato e coniato i dubbi esistenziali come quello di Amleto "essere o non essere", che sono quelle dell'uovo e della gallina, chi è nato prima, oppure se gli animali ed i vegetali sono FRATELLI O NO?
Non avere certezze lascia adito ai FURBONI di imbrogliare e far prendere per oro colato quello CHE E' FALSO
Purtroppo ho anche capito che questa volontà non è BENEFICA, ma MALEFICA poichè NON vengono sfruttate per il bene della comunità, ma vengono sfruttate in modo da trarne profitto SEMPRE E COMUNQUE.
Quindi con questa pagina voglio fare il punto degli INGANNI a cui siamo esposti giornalmente sia sul WEB che dalle INDUSTRIE, dalla MEDICINA e dalla PUBBLICITA' SPAZZATURA, insomma dal SISTEMA, e mai smentiti da nessuno.
Premetto che non voglio scomodare le religioni, in quanto potrei ottenere delle brutte reazioni che non voglio proprio causare.
Riguardo all'uovo ed alla gallina, è presto scoperto l'INGANNO.
Come potrebbe uscire un pulcino dall'uovo NON FECONDATO se fosse nato prima?
Impossibile vero?
Ma allora deve essere nata sicuramente prima la gallina, ma non solo, anche il gallo, in quanto senza i due non si continua la specie.
Mentre con le VERGOGNE hanno impedito alla mente umana di mettere dei punti fermi alla propria esistenza, come il PERCHE' SONO VENUTO AL MONDO?
PER CONTINUARE OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE LA PROPRIA SPECIE.
Ma non è tutto, poichè con le VERGOGNE tu non hai la mentre pronta a scoprire le componenti che compongono questo evento.
L'unica cosa che si sà la riguardo è la esistenza degli SPERMATOZOI.
Mi fermo, poichè il mio discorso o è un altro, GLI INGANNI.

Il primo inganno e sono certo, è il più terribile il:
FLUORURO DI SODIO, veleno per i topi e lo scarto della lavorazione dell'ALLUMINIO aggiunto al dentifricio, il quale DEVE causare ogni sorta di problemi, cominciando dalla CARIE AI DENTI, la perdita della VISTA, la perdita dei CAPELLI, la SORDITA', la OSTEOPOROSI, il MAL DI TESTA, in quanto è dato giornalmente al proprio corpo, e con costanza, sopratutto per le femmine, le quali sono quelle le quali sono in gran numero superiore ai maschi, alle quali si dice che la colpa è della menopausa, e sempre per la maggiore costanza ad usare questo dentifricio contenente il FLUORURO DI SODIO, sono in gran numero superiore ai maschi anche per il MAL DI TESTA.
Innegabile, vero?
In proposito la pagina recita:
"Certo, la OSTEOPOROSI si può prevenire in quanto nessun animale soffre di questa DEBILITANTE MALATTIA, quindi è mai possibile che solo la specie umana soffra di questa malattia?
E' incredibile, ma le ragione per cui il genere umano ne soffre, ci sono, eccome ci sono!
Prima causa è la CARENZA di ACIDO ASCORBICO in quanto TUTTI gli esseri viventi se lo AUTOPRODUCONO, quindi non hanno il rischio di CARENZA, mentre il genere umano ha perso questa importantissima AUTOPRODUZIONE ottenendone quei risultati che si vedono nella intera umanità.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... omanca.htm

E questa non è che la prima VERA CAUSA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... velati.htm

L'articolo recita:
"Letto l'articolo che porta a conoscenza dello sconosciuto ZINCO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" che circola sia nel SANGUE degli ANIMALI che nella LINFA dei VEGETALI, in quanto entrambi provenienti da una unica fonte, quindi per vivere hanno bisogno dei medesimi "principi", quindi anche gli esseri viventi nell'acqua, quindi pesci, spugne ecc., ecco che in contrapposizione a questa conoscenza, ve ne è un'altra molto fondata che è quella del MERCURIO (VELENO) che ti regalano inconsapevolmente questi pesci ingoiandoli.
Che questa notizia sul MERCURIO (VELENO) sia conosciuta è provata dal fatto che da tutte le persone cui mi sono permesso di chiedere se la sapevano, ho avuto conferma al 100%.
Certo, nel tempo ogni tanto questa informazione esce in ogni occasione, ed oggi posso dire che a farla sapere sono le INDUSTRIE e la MEDICINA, in quanto le prime hanno bisogno di aumentare sempre più le loro vendite, mentre la seconda ha bisogno di MALATI e se si ingoiano CIBI NATURALI MALATI NON SI DIVENTA. Questo perchè il corpo SANO è fatto di ciò che ingoia di NATURALE. Quindi entrambi hanno il loro giusto fine.

Ora, prima di tutto devo dimostrare che l'articolo non può essere che fondato, in quanto lo ZINCO è parte di ogni essere vivente, ed il Ministero della Salute con la sua R.G.R (Razione Giornaliera Raccomandata) lo conferma:
"Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
ZINCO mg 12.5
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

Quindi abbiamo certezza che questo ZINCO, come TUTTI gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI", data la loro presenza nel mio sangue non può che portarmi BENEFICI, iniziando dal combattere il cancro alla prostata come da articolo.

Però, come abbiamo visto, è radicata la convinzione che il MERCURIO (VELENO) sia il male peggiore che possa capitare in quanto tutti sappiamo che è un VELENO, però....... questa notizia. è VERA?
Approfondiamo e capiremo.....

Sono 2 (due) i GRANDI INGANNI relativi ai pesci.
Il primo è relativo al MERCURIO (VELENO) e gli esseri viventi marini, tra cui gli animali citati da questo articolo:
le ostriche (90,95mg/100g) e altri mitili che contengono anche lo ZINCO oggetto dell'articolo, ed è facilissimo sfatare questo primo INGANNO:
La pagina recita:
"Passiamo ora al MERCURIO ed i pesci, un FALSO
L'articolo recita:
Prima di tutto, dell'articolo in oggetto DEVO sottolineare questa frase che ritengo COMPLETAMENTE FALSA, ma che purtroppo abbiamo già sentito moltissime volte:
"Anche il MERCURIO, contenuto nei frutti di mare, nel tonno, sgombro e pesce spada, ritarda la crescita della nostra criniera, ma niente paura…"
A questo punto mi chiedo:
MA QUESTO AUTORE SAPRA' CHE I PESCI SONO ANIMALI E DI CONSEGUENZA SONO FRATELLI NOSTRI E FRATELLI DI TUTTI GLI ANIMALI CHE VIVONO SULLA TERRA FERMA?
Detto questo dichiaro SENZA OMBRA DI DUBBIO che il MERCURIO non è VELENO SOLO per l'uomo ma lo è per TUTTI GLI ESSERI VIVENTI, in quanto i due REGNI, quello ANIMALE e quello VEGETALE vengono da una UNICA FONTE, poichè ad un certo punto della EVOLUZIONE vi fù la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Quindi non riesco proprio ad ammettere che i pesci possano vivere con del MERCURIO nel loro corpo.
Quante FALSITA' dal mio simile INFINGARDO E FALSO pur di coprire le proprie malefatte, poichè se detto ci sarà pure un motivo per farlo. vero?.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ganico.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cancro.htm

Gli allevamenti di bovini e altri animali da macello continuano a usare medicinali per ingrossare gli animali. I rischi per la salute. In Italia vendite tra le più alte.

Nonostante un recente trend di riduzione, le vendite di antibiotici destinati agli allevamenti
restano estremamente alte in Italia. Secondo i dati riportati dall’ultimo report dell’Ema (Agenzia europea del farmaco), il nostro Paese è infatti secondo solo a Cipro: anche se l’uso sta diminuendo, rimane comunque 2,5 volte più alto della media europea e fra 20 e 50 volte più alto di paesi come la Svezia e l’Islanda. A lanciare l‘allarme è Ciwf Italia Onlus. In Italia oltre il 90% degli antibiotici destinati agli allevamenti sono usati per l’uso di massa nei mangimi o nell’acqua, mentre in Svezia e in Islanda più del 90% è usato per trattamenti individuali.

Questo mostra, secondo Ciwf, che nel nostro Paese è ancora scarso lo sforzo per limitare l’uso di questi farmaci fondamentali negli allevamenti. In Italia, quasi il 70% degli antibiotici venduti sono destinati agli animali negli allevamenti. Secondo uno studio condotto dall’Ecdc (Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie) e pubblicato su The Lancet, l’Italia ha il più alto numero di morti causate da infezioni resistenti agli antibiotici in Ue. Oltre 10.700 persone muoiono ogni anno nel nostro Paese, 33.000 in tutta l’Ue.
Antibiotici nella medicina umana

L’uso di antibiotici nella medicina umana è la principale causa della resistenza nelle infezioni umane, ma, secondo Ciwf, anche l’abuso di antibiotici negli allevamenti contribuisce in maniera significativa. Somministrare antibiotici agli animali in grandi quantità porta all’emergenza di batteri antibiotico resistenti che possono trasmettersi alle persone tramite il cibo o l’ambiente e possono, in ultimo, causare infezioni antibiotico resistenti.

Per questa ragione l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha chiesto che tutti i Paesi non somministrino più antibiotici agli animali sani, cosa che accade nei trattamenti di massa e preventivi. Coerentemente con questa richiesta, a partire dal gennaio 2022 un nuovo Regolamento Ue vieta l’uso routinario degli antibiotici, inclusi anche i trattamenti preventivi ai gruppi di animali. Il grandissimo uso di antibiotici negli allevamenti italiani è indice del fatto che i trattamenti preventivi siano molto probabilmente molto comuni.
Quali sono i dati sul consumo di antibiotici?

Attualmente, in Italia, non sono disponibili dati sul consumo di antibiotici per specie, ma da aprile 2019 è diventata obbligatoria la ricetta elettronica, che rende disponibili i dati di consumo per specie. Ciwf chiede alle Regioni e al ministero della Salute di pubblicare questi dati non appena saranno disponibili, in un’ottica di trasparenza e per creare la giusta pressione sulle filiere e le regioni che consumano di più.
Uso di antibiotici nell’allevamento

Secondo Cóilín Nunan dell’Alliance to Save Our Antibiotics “l’Italia ha bisogno di intraprendere azioni importanti per prepararsi al divieto europeo sui trattamenti di gruppo del 2022. L’eliminazione graduale dell’uso routinario degli antibiotici deve avvenire molto più velocemente di quanto non stia effettivamente succedendo e l’allevamento deve migliorare i propri standard per ridurre i livelli di malattie, altrimenti il divieto del 2022 arriverà come un grande shock per gli allevatori italiani, perché non potranno più affidarsi alla somministrazione routinaria degli antibiotici ai loro animali”.
Consumo di antibiotici: quali sono le condizioni negli allevamenti italiani?

Per Annamaria Pisapia, direttrice di Ciwf Italia Onlus, “anche se i dati sui consumi effettivi di antibiotici non sono ancora pubblici, è evidente dal rapporto Ema che la nostra zootecnia è tuttora pesantemente dipendente dai farmaci. Le condizioni negli allevamenti italiani, infatti, sono ancora estremamente intensive e gli antibiotici sono il mezzo a cui si ricorre per mantenere in vita gli animali. Ancora una volta diciamo a chiare lettere che non vi può essere sostenibilità in zootecnia senza una radicale inversione di rotta verso sistemi di allevamento più rispettosi del benessere animale e, quindi, della salute delle persone. Attediamo quindi da Regioni e ministero della Salute i dati sul consumo: i cittadini hanno il diritto di sapere”.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ifalso.htm
.
.


03 dic 2019, 15:36
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)