Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 18 ott 2019, 15:58


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Le piante proibite – Quelle piante che fanno bene alla nostr 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1305
Località: Saluzzo
Messaggio Le piante proibite – Quelle piante che fanno bene alla nostr
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oibite.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

In primis riporto una frase dell'articolo in oggetto che recita:
"Potrebbe sembrare un paradosso o un cortocircuito logico, ma in realtà esistono un’infinità di piante in grado di curare le patologie che ci affliggono, come e spesso meglio di quanto non facciano i farmaci sintetici tradizionali, ma la loro coltivazione, commercializzazione e diffusione è in varia misura vietata o limitata dai governi nazionali e sovranazionali in quanto potrebbe nuocere ai profitti delle multinazionali farmaceutiche."
della quale mi permetto di correggere la parte:
"spesso meglio di quanto non facciano i farmaci sintetici tradizionali"
e mi permetto di dichiarare invece una inconfutabile VERITA' che è:
"I FARMACI TRADIZIONALI IN QUANTO RISULTATO DI "ricerche scientifiche" NON POSSONO CHE CAUSARE DANNI ALL'INDIVIDUO CHE LI INGERISCE E NE FA' FEDE IL FOGLIO ILLUSTRATIVO (BUGIARDINO) IL QUALE NE ELENCA I DANNI, MA NEMMENO TUTTI IN QUANTO NESSUNO E' IN GRADO DI VALUTARE QUANTI E QUALI DANNI SONO IN GRADO DI CAUSARE IN QUANTO OGNI INDIVIDUO E'A SE, QUINDI DIFFERENTE DA UN ALTRO."
Mi permetto quindi di accomunare queste PIANTE PROIBITE alla CARNE, al LATTE ed i LATTICINI poichè in comune hanno TUTTO ed un difetto unico:
DI CONTENERE GLI "ALIMENTI ESSENZIALI" ED ESSERE QUINDI DEI CIBI NATURALI.
Mi spiego meglio con una domanda:
Tu sicuramente ingoi una pera, una mela od una insalata, però pensi che siano tuoi FRATELLI O NO?
Bene ora ti dimostro che SONO TUOI E MIEI FRATELLI in quanto siamo TUTTI IN VITA GRAZIE AGLI "ALIMENTI ESSENZIALI" CHE FANNO AUTOPRODURRE LE "DIFESE IMMUNITARIE".


Per capire l'esistenza dei vegetali dobbiamo ritornare a quando frequentavamo le scuole elementari.
Difatti, parlando di animali e vegetali gli insegnanti ci hanno detto che ad un certo punto della EVOLUZIONE vi è stata la grande separazione in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Oh, ma due REGNI e non REGNO ANIMALE e PINCO PALLINO VEGETALE.
Oh, ma allora la provenienza è una unica.
Antecedentemente a questa GRANDE SEPARAZIONE tutti gli esseri viventi provenivano da una unica fonte.
Oh, ma allora siamo praticamente FRATELLI e la dimostrazione chiara ci viene dal fatto che, sempre tornando agli insegnanti delle scuole elementari, ci hanno anche detto che il REGNO ANIMALE ed il REGNO VEGETALE sono uniti da un fatto pratico moltissimo importante che si chiama:
CATENA ALIMENTARE.
Questa vuol dire che per vivere, certe specie animali ingoiano i vegetali e viceversa certe specie vegetali ingoiano gli animali.
Ciò che mi stupisce, ma non troppo, è che l'articolo, e di conseguenza gli studiosi che si sono dedicati e studiano i vegetali, che non parla di questa unione, di questi due REGNI che comprendono TUTTA LA VITA SULLA TERRA, e cioè, l'inizio di ogni individuo vivente.
Questi signori non ci raccontano di come hanno avuto la vita TUTTI questi esseri viventi.
Ed è questo semplicissimo fatto che ci dà la certezza del bisogno individuale del CIBO NATURALE.
Questo perchè venendo entrambi da una unica fonte, ed avendo bisogno dello stesso CIBO NATURALI, allora questa è la conferma che deve essere uguale anche la nascita,
Mentre per gli animali l'inizio della vita individuale parte dallo SPERMA, per i vegetali parte dal GERME.
Oh, ma allora SPERMA = GERME, ed i componenti che formano questo inizio della vita sono uguali e se non AUTOPRODOTTI come la vitamina D, questi devono essere contenuti dai CIBI NATURALI.
La medicina li chiama "integratori" mentre noi li chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI".
Della uguaglianza dei due ce lo conferma questa pagina che recita:
"Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
Questo è comprensibile in quanto, come sappiamo, anche loro sono nostri fratelli poichè proveniamo da quegli unicellulari usciti dal mare di cui ci parla Irwin Stone:"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
Anche le piante soffrono. Quante volte vegetariani e vegani se lo sono sentiti dire? Beh, l'affermazione potrebbe non essere poi molto lontana dalla realtà. Una nuova ricerca mostra che le piante sanno quando stanno per essere mangiate. E a loro non piace affatto.
Che le piante posseggano una particolare forma di intelligenza non è una cosa nuova: sappiamo che rispondono al vento, al tatto e persino alla musica. Ma secondo Modern Farmer, un nuovo studio della University of Missouri rivela che sono anche in grado di rilevare quando vengono mangiate e inviano meccanismi di difesa per cercare di impedire che ciò accada. In pratica rispondono ai suoni che bruchi fanno quando le mangiano.
Lo studio è stato effettuato sull' Arabidopsis thaliana, imparentata con broccoli, cavoli e altri fratelli del genere della famiglia delle Brassicacea. È comunemente usata negli esperimenti scientifici perché è stata la prima pianta ad avere il genoma interamente sequenziato e gli scienziati ne conoscono intimamente il funzionamento.
"Precedenti ricerche hanno rivelato che le piante rispondono all'energia acustica, compresa la musica", ha detto Heidi Appel, scienziato del College of Agriculture, Food and Natural Resources and the Bond Life Sciences Center at MU -. Tuttavia, il nostro lavoro è il primo esempio di come le piante rispondono ad una vibrazione ecologicamente rilevante. Abbiamo scoperto che le vibrazioni dell'alimentazione provocano cambiamenti nel metabolismo delle cellule vegetali, creando prodotti chimici più difensivi che possono respingere gli attacchi dei bruchi".
Il risultato? La pianta produce olio di senape leggermente tossico se mangiato e lo invia lungo le sue foglie per cercare di tenere lontano i predatori. Quando le piante hanno "sentito" "le vibrazioni dei bruchi che mangiavano, han no inviato più olio. In presenza di altre vibrazioni, invece, non hanno affatto reagito. Questo vuol dire anche, però, che quando sono mangiate dall'uomo non avvertono affatto la stessa sensazione. O almeno, si suppone.
Roberta Ragni
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ffrono.htm

Li ho chiamati "ALIMENTI ESSENZIALI" perchè personalmente non me la sento di avere nel mio sangue degli "integratori", dei quali il mio medico di base mi fà fare l'esame del sangue dal laboratorio analisi onde rilevarne la quantità esistente in quel momento, ma non solo, come maschio non ammetto di avere nel mio liquido seminale maschile degli "integratori", ma peggio ancora, non riesco proprio ad ammettere che io sia stato GENERATO da mio padre negli "integratori", conoscendo il significato di questa parola.
Non sò voi.
Ed è per questo motivo che mi sono permesso personalmente di chiamarli "ALIMENTI ESSENZIALI".

Detto questo, ora mi permetto di riportare un pezzo dell'articolo in oggetto che dice:
"La tripartizione darwiniana: pietre, animali, piante, non la convince?
«Poco: il vero punto di demarcazione sta tra vita e non vita. Tra pietre e il resto. Ma la vita di tutti gli esseri viventi va vista come un solo unico evento. E questo ci permette di capire come mai siamo tutti connessi, come mai la vita sia un fenomeno sistemico, perché pensare di poterci astrarre dal destino comune sia un’illusione. La scienza è una grande risorsa: la vita media delle persone, grazie agli enormi progressi della medicina, sta aumentando in maniera inimmaginabile solo pochi decenni fa. È vero, è giusto. Ma i problemi della nostra sopravvivenza non riguardano, di nuovo, i singoli individui, ma la comunità dei viventi. Se non cambiamo immediatamente rotta, nel dissennato consumo delle risorse ambientali, sarà difficile arrivare al prossimo secolo»"
Ora mi permetto di dire il mio pensiero riguardo alla parola "scienza" che coinvolge la parola "medicina" le quali stranamente stridono al riguardo perchè usate da una sola specie, la specie umana, e che pretende addirittura di avere portato dei "progressi" nella salute umana, mentre invece non ha fatto e non fà altro che causare MALATTIE e SOFFERENZA, che mai come oggi possiamo rilevare che questa nostra specie è l'unica specie ad avere una così alta percentuale di vita sofferta mentre possiamo rilevare che questo non è possibile per le altre specie viventi, sia animali che vegetali.
Per i benefici descritti sarà allora grazie alle parole "scienza" ed "medicina" o sarebbe meglio che per mantenerci una buona salute NON VENISSERO USATI quei prodotti di invenzione umana visti i risultati del proliferare sempre maggiore ogni giorno di più delle malattie?
Ed ora riguardo alle parole "scienza" e "medicina" posso concludere senza ombra di dubbio, visto i risultati sulla salute umana, che per fortuna di tutti gli altri individui di ogni altra specie vivente, essi non conosco neppure il significato di queste parole, quindi impossibilitati ad usarle.
Qualcuno me lo può contestare?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... igrano.htm
Ecco invece la DEMONIZZAZIONE della CARNE, del LATTE e dei LATTICINI, per fortuna non proibiti che è per i VEGETALI elencati dall'articolo.
Attività antitumorale di latte di mucca, pecora, capra, cavalla, asino e cammello e loro caseine e proteine?? del siero di latte e confronto in silico delle caseine
http://clorurodimagnesio.altervista.org ... studio.htm
La pagina recita:
"Ora il post lo dedico ad una comunicazione per i VEGANI ed i VEGETARIANI.
Premetto che non ho nulla contro nessuno, tanto meno contro di voi, ma farvi parte di ciò che ho scoperto poco tempo fà.
Sappiamo tutti che chi si alimenta seguendo uno STILE DI VITA VEGETARIANO o VEGANO è facile che il loro corpo sia CARENTE di un "ALIMENTO ESSENZIALE" molto importante:
la VITAMINA B12
Però come detto, sapendolo, è possibile correre ai ripari ingerendo giornalmente quel cosi detto "INTEGRATORE" che personalmente ho denominato "ALIMENTO ESSENZIALE", anche solo per il fatto che questi sono nel mio sangue, quindi segnati a LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, MA SOPRATUTTO PERCHE' NON AMMETTO DI ESSERE STATO "GENERATO" negli "INTEGRATORI", (e voi?) onde evitare sorprese di mancanza di salute.
Questo, come sappiamo è ammesso anche dai grandi sostenitori di questo STILE VEGETARIANO o VEGANO, ma nonostante questi sostenitori siano per la maggior parte di loro delle autorità mediche, che per nominarne alcuni:
come primo, l'oncologo Umberto Veronesi
seguito dall'oncologo Franco Berrino
seguiti da altri medici che ho sentito personalmente per radio, tv, ed altri mezzi di comunicazione per descrivere i vantaggi di questo STILE DI VITA.
Un altro personaggio molto conosciuto è Valdo Vaccaro, che inoltre gestisce un sito di informazione al riguardo della salute, dedicato ai VEGANI. ed ai VEGETARIANI, in quanto si dichiara VEGANO personalmente.
Ora, avendo personalmente scoperto la GRANDE IMPORTANZA della vitamina K2 per la VERA SALUTE, mi chiedo:
COME MAI TUTTI QUESTI PERSONAGGI NON VI HANNO INFORMATO DELLA IMPORTANZA DI QUESTA VITAMINA K2 PER LA SALUTE VOSTRA?
MI VOLETE CONVINCERE CHE LORO DI QUESTA VITAMINA K2 NON NE SANNO PROPRIO NULLA, DATO CHE CI SONO MOLTI STUDI CHE NE DIMOSTRANO LA IMPORTANZA?
QUINDI MI CHIEDO: CI SONO O CI FANNO, DATO CHE QUESTI GIOCANO CON LA MIA SALUTE, L'UNICA CHE HO?
MA NON SOLO, ORA, AVENDO LA CERTEZZA PROVATA DELLA UTILITA' PER LA MIA SALUTE DELLA VITAMINA K2, E SAPENDO CON CERTEZZA CHE IL MIO SIMILE E' INFINGARDO E FALSO, MI E' VENUTO ANCHE IL DUBBIO CHE QUESTI STRACONOSCIUTI PERSONAGGI QUESTA ALIMENTAZIONE NON L'ABBIANO MAI SEGUITA NELLA LORO VITA, MA LO DICHIARANO PER IL LUCRO, COME FANNO I PERSONAGGI DELLO SPETTACOLO CON LA PUBBLICITA'.
PER IL DIO DENARO: IL PERNO ATTUALE DEL MONDO DI EGOISMO.
LA RIPROVA?
LA RICHIESTA CONTINUA DI DENARO, CON OGNI MEZZO, TV, RADIO, STAMPA, ADDUCENDO CHE SIA PER LA RICERCA SUL TUMORE, PRIMA ERA PER GLI ADULTI, ORA E' ANCHE PER I BAMBINI, MA COSA NE FARANNO DI TUTTI QUEI DENARI VISTO CHE I TUMORI CONTINUANO IMPERTERRITI SULLA LORO STRADA???
E' QUINDI COMPRENSIBILE CHE DIETRO A QUESTI FALSI COMPORTAMENTI E FALSE INFORMAZIONI GIRANO CIFRE ENORMI DI DENARO, QUINDI COME NON SI POTRA' CAPIRE L'INFLUENZA DI TUTTO QUESTO DENARO?
Inoltre mi permetto di riportare un esempio che evidenzia un fatto molto importante sulla durata della vita di Umberto veronesi:
la durata della vita, dell'oncologo, la rapporto con la durata della vita di personaggi che ritengo degli SCIENZIATI del secolo scorso, i quali hanno ingoiato con COSTANZA GIORNALIERA, l'ACIDO ASCORBICO per molti anni della loro vita. Uno di questi è Irwin Stone, il quale l'ACIDO ASCORBICO lo ha ingoiato e, che di conseguenza ed è comprensibile, lo studiato per più di 50 anni.
Riguardo alla durata della sua vita scrive:
"La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer."
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ariani.htm

La Vita segreta delle piante
Potrà sembrare assurdo, ma piante ed esseri umani si somigliano più di quanto potessimo immaginare. Diversi studi eseguiti nel corso degli ultimi anni hanno dimostrato che le piante possiedono una serie di caratteristiche sorprendenti e che, per certi aspetti, alcuni loro comportamenti sono simili ai nostri
Le piante sono capaci di percepire il pericolo e di sapere esattamente cosa “fare” per evitare i predatori.
Non molto tempo fa, un gruppo di scienziati ha scoperto che esse sono in grado di ascoltare, di vedere, annusare e di possedere la capacità di apprendere, ricordare, e comunicare.
Inoltre, non solo a loro non piace il frastuono prodotto dalle attività umane, ma fatto ancor più sorprendente, le piante sono anche in grado di fare musica e di cantare!
Insomma, i ricercatori hanno scoperto che la biologia umana e quella vegetale sono molto più vicine di quanto non si sia mai compreso e l’analisi di queste somiglianze potrebbe avere ricadute benefiche nello studio delle basi biologiche di malattie come il cancro.
L’altruismo delle piante
In un esperimento condotto da alcuni ricercatori dell’Università del Colorado, si è dimostrato che le piante, tra le numerose caratteristiche, sono anche anche altruiste.
Gli studiosi hanno esaminato dei semi di mais fecondato, ognuno dei quali conteneva due “fratelli” (un embrione e un pò di tessuto cellulare noto come “endosperma”, che alimenta l’embrione durante la sua crescita).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... arlano.htm

Potrebbe sembrare un paradosso o un cortocircuito logico, ma in realtà esistono un’infinità di piante in grado di curare le patologie che ci affliggono, come e spesso meglio di quanto non facciano i farmaci sintetici tradizionali, ma la loro coltivazione, commercializzazione e diffusione è in varia misura vietata o limitata dai governi nazionali e sovranazionali in quanto potrebbe nuocere ai profitti delle multinazionali farmaceutiche. Le più note sono la cannabis e la stevia, al cui riguardo esiste un’ampia letteratura scientifica che ne comprova le qualità, ma accanto ad esse se ne possono annoverare molte altre dalle proprietà non certo meno sorprendenti.

L’Artemisia Annua, originaria della Cina e criminalizzata dall’industria farmaceutica fino al punto che l’OMS dal 1995 raccomanda ai governi del mondo di non diffonderla alla popolazione, è unpotente antibiotico che può essere usato contro la malaria e funziona molto meglio di quelli costosi che vengono venduti dalle multinazionali, dal momento che a differenza dei farmaci non riduce le difese immunitarie dell’organismo e al contrario vanta anche interessanti proprietà antitumorali.

L’Epilobium parviflorum cura i problemi della prostata e vanta un’ampia letteratura di successi anche in casi di tumori alla prostata considerati senza speranza dalla medicina ufficiale.

La Cassia obtusifolia è una pianta eccezionale che può venire usata per la cura del Parkinson e dell’Alzheimer.

La Celidonia maius è un potente antibiotico, brucia le verruche, cura la cataratta e le infiammazioni agli occhi, semplicemente sfregandoli con il suo succo giallo.

La Lippia dulcis è uno zucchero dolcissimo, usato nell’antichità dagli aztechi, che le case farmaceutiche hanno già brevettato benché non lo usino ancora preferendo guadagnare sull’aspartame che è cancerogeno, cura anche la tosse i crampi addominali ed i vermi intestinali.

L’Hypericum perforatum combatte la depressione molto meglio del Prozac.

La Tormentilla dissolve e secca le emorroidi.

Il Lepidium latifolium dissolve i calcoli renali, anche quelli più grandi dopo un solo mese d’infusioni.

La lattuga virrosa risolve i problemi d’insonnia.

La Vitex agnus – castus è un arbusto che si racconta debba il suo nome al fatto di venire usato in antichità nei monasteri per abbassare la libido. I suoi rametti si tagliano per fare delle infusioni depurative che sono utili per combattere i problemi della menopausa, del fegato e dell’acne ed inoltre aiutano a dimagrire.

Il fiore e la foglia del sambuco sono utili per espettorare quando si hanno la tosse e il raffreddore, calmano i problemi agli occhi e sono anche diuretici.

La Achillea o minerama è indicata per tutti i problemi mestruali.

La Perilla frutescens che ha origini giapponesi viene da sempre usata nella preparazione del sushi per evitare allergie alimentari. I suoi semi sono un grande antistaminico che cura ogni tipo di allergie, comprese riniti ed asma. Inoltre è efficace nella cura del cancro al seno, riduce l’ipertensione e contiene molti omega3.

Il Jambu è un ottimo anestetico per le ulcere della bocca, riduce l’obesità perché brucia i grassi, cura la candida ed è un antibatterico.

Il tulsi sanctum (o basilico sacro) combatte l’acne, protegge contro il diabete, ha proprietà antitumorali, ha potere antibiotico, cura la tosse e le bronchiti, combatte la carie ed allieva le emicranie. In India ne esiste praticamente una pianta in ogni casa.

Alcune varietà di Kalanchoe sono efficaci nella cura del cancro arrivando a dissolvere a poco a poco i tumori. Utilizzate su persone alle quali la medicina ufficiale aveva dato pochi mesi di vita hanno portato alla guarigione molte di loro dopo che la chemio e la radio avevano fallito.

La prospettiva di curarsi con le piante, come l’uomo ha fatto per millenni, potrebbe aprire orizzonti inimmaginabili a tutti noi “farmaco dipendenti”, basterebbe la volontà di provarci e non soggiacere ai dettami delle multinazionali farmaceutiche che troppo spesso ci avvelenano, con la compiacenza dei governi e di buona parte della classe medica.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oibite.htm
.
.


30 lug 2019, 13:01
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)