Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 18 ago 2019, 02:32


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 New York, nuova Ricerca: il morbillo viene diffuso dai bambi 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1281
Località: Saluzzo
Messaggio New York, nuova Ricerca: il morbillo viene diffuso dai bambi
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rbillo.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Vai alla raccolta di altre informazioni su quanto sotto
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... niabcd.htm

Letto l'articolo in oggetto datato 15 marzo 2019, quindi recentissimo, non posso fare a meno di commentare riportando delle verità INCONTESTABILI dalle quali dipende la vita sul nostro pianeta, al contrario la ESTINZIONE, proponendo una alternativa che è di TUTTI gli esseri viventi in quanto non sofferenti di alcuna "epidemia".
Riguardo alle "epidemie" ho certezza che l'Homo Sapiens le può EVITARE, sia quelle degli adulti ma sopratutto quelle dei bambini.
Lo dichiaro senza ombra di dubbio in quanto nessun'altra specie vive queste "epidemie", in quanto che se dovessero scoppiare queste "epidemie" sarebbe per TUTTI le specie viventi la conseguente ESTINZIONE.
Infatti per loro NON ESISTONO VACCINI. poichè superflui.
Ma loro a differenza dell'Homo Sapiens hanno la AUTOPRODUZIONE di un "ALIMENTO ESS3ENZIALE", l'ACIDO ASCORBICO dal concepimento alla morte.
Questo ce lo dice senza ombra di dubbio lo SCIENZIATO Irwin Stone, molto conosciuto da chi ha studiato chimica.
In proposito ci lascia un disegno molto esplicativo:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... omanca.htm
e scrive:
pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamente che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... turale.pdf
Quindi inoltre questo ACIDO ASCORBICO tra le altre funzione evita la tanto temuta FEBBRE.
Personalmente che lo ingio costantemente dal 1992 che ad oggi sono 27 anni, nonostante i 4 interventi chirurgici subiti ed una infezione da punto metallico dimenticato in una delle ferite, NON HO MAI AVUTO LA FEBBRE.
La riprova su questa pagina che riportano alle altre TUTTE DOCUMENTATE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... stomia.htm
Sapendo che la medicina allopatica dichiara che se vuoi ingoiare "vitamina C" ACIDO ASCORBICO devi ingoiare frutta e verdura, quindi è comprensibile che le persone che si sono salvate dalle varie epidemie del passato, hanno avuto la fortuna di ingoiare giornalmente molti di questi vegetali, quindi posso dichiarare che per evitare le malattie per cui i vaccini le persone di qualsisi età devono seguire il loro esempio.
Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sasono.htm
Però non posso e non devo citare l'altro "ALIMENTO ESSENZIALE" molto importante per evitare le malattie, ma sopratutto quelle dei bambini.
Ce lo riporta il professor >Pierre Delbet ed il suo collega il dottor Neveu.
La pagina recita:
"Dell'articolo di cui la pagina sotto, cito una parte che ritengo molto importante che descrive le malattie che ingoiando il CLORURO DI MAGNESIO si hanno avuto con certezza delle guarigioni:
"Il Cloruro di Magnesio aiuta a curare “epilessie, distrofie, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, influenza, pertosse, raucedine, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano (anche quando il paziente è già rigido), morsi di vipera (lavare anche la ferita), rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia”."

La pagina riporta: L'AZIONE ANTIBIOTICA DEL CLORURO DI MAGNESIO
"Volevo ricordare un episodio che ho già riferito e mi pare particolarmente importante:
E’ incredibile come il caso del Dott. Neveu sia caduto completamente nel dimenticatoio. Riporto il testo per intero:
"Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oneveu.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... operta.htm
Devo ricordare che il CLORURO DI MAGNESIO è secondo come quantità sulla terra, solo al SILICIO, un altro "ALIMENTO ESSENZIALE", che è sopratutto nei mari ed oceani, dove esistono la maggior specie di esseri viventi sul pianeta terra, che in quanto minerale ci nascono, ci vivono tutta la loro vita e ci muoiono, quindi come potranno mai perire di epidemie come invece nell'Homo Sapiens.
Possiamo quindi concludere che ingoiando giornalmente ma sopratutto con dosi più alte nel caso dei sintomi delle malattie dei bambini questi due "ALIMENTI ESSENZIALI", l'ACIDO ASCORBICO ed il CLORURO DI MAGNESIO, l'individuo potrà evitare quelle malattie per cui oggi si impongono i vaccini.
Sono certo che ogni altra parola sia superflua per chi vuole capire.

Uno studio pionieristico pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases ha rilevato che, contrariamente all’affermazione infondata del governo secondo cui le persone non vaccinate sono quelle che mettono a rischio la salute pubblica, le persone vaccinate sono, in effetti, possono sia essere infettate dalla malattia contro cui sono “sono state vaccinate”, che infettare gli altri attraverso la trasmissione secondaria.

Una squadra di stimati ricercatori del Bureau of Immunization, del Dipartimento di salute e igiene mentale di New York, del Centro nazionale per l’immunizzazione e le malattie respiratorie e dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno esaminato le prove di uno focolaio del morbillo nel 2011 a New York, come al solito, sotto accusa sono finiti i non vaccinati. Quello che hanno scoperto, è che la causa di questo particolare focolaio, era in realtà una persona vaccinata.

In questo caso, le persone “conformi ai vaccini” erano direttamente responsabili di fare entrambe le cose, dimostrando una volta che i vaccini come MMR (morbillo, parotite e rosolia) in realtà non funzionano.

È importante ribadire che l’individuo responsabile dell’epidemia di morbillo di New York era stato vaccinato non una, ma due volte, con il controverso vaccino MMR, che, scoperto più recentemente, aumenta il tasso di mortalità dell’infezione da morbillo.

“Questo è il primo rapporto sulla trasmissione del morbillo da un individuo vaccinato due volte”, lo studio rivela, senza mezzi termini.

“La presentazione clinica e i dati di laboratorio dell’indice erano tipici del morbillo in un individuo naïve. I casi secondari presentavano solide risposte anticorpali anamnestiche. Non si sono verificati casi terziari nonostante numerosi contatti. Questo focolaio sottolinea la necessità di un’accurata indagine epidemiologica e di laboratorio sui casi sospetti di morbillo indipendentemente dallo stato di vaccinazione”.

In parole povere, un individuo vaccinato due volte ha causato l’epidemia del morbillo di New York nel 2011 diffondendo la malattia a quattro dei suoi contatti, due dei quali avevano anche ricevuto due dosi di MMR prima di contrarre la malattia e di diffonderla ad altri.

È una situazione simile a quella che è accaduta durante l’infame epidemia di morbillo di Disney, dove molti di quelli che sono stati contagiati dal morbillo durante quell’incidente erano stati precedentemente vaccinati. Ancora una volta, tutto ciò che questa ricerca dimostra è che il vaccino MMR non fornisce una reale protezione contro le malattie e può effettivamente causare “spargimento” di virus che si traduce in altre persone, tra cui altre persone vaccinate, e contrarre la malattia.

“La morale della storia è che non si può incolpare i genitori non vaccinati per la morbilità e la mortalità delle malattie infettive quando la vaccinazione non risulta nell’immunità e non
Salute
Precedente
Studio rivela che i pesticidi sono collegati ad un aumentato rischio di malattie cardiache
Successivo
Rimanere sveglio tutta la notte può causare danni significativi al tuo corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rbillo.htm

.
.


10 giu 2019, 07:57
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)