Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 26 mag 2019, 23:34


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Acido vaccinico e fratture ossee articolo datato 21 novembre 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1240
Località: Saluzzo
Messaggio Acido vaccinico e fratture ossee articolo datato 21 novembre
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... quinto.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Data la similitudine di questo articolo del dottor Liborio Quinto, che riporto su questa pagina e l'articolo del dottor Berrino su altra pagina, mi permetto di contrapporre delle verità dimostranti esattamente il contrario delle loro dichiarazioni, che ritengo siano fatte da loro con uno scopo ben preciso:
DEMONIZZARE del CIBO NATURALE DA SEMPRE a favore di CIBI INNATURALI.
Tra i due articoli però una differenza, il dottor Berrino ammette che i CIBI delle industrie sono INNATURALI, e scrive:
"Quello che diamo da mangiare ai nostri malati è il peggio del peggio, ma noi vogliamo bene ai nostri malati, VOGLIAMO CHE TORNINO. Se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita. La Sanità è la più grande industria economica. Non c’è interesse economico per la prevenzione” !!
Il Prof. Berrino ci spiega come la sanità sia la più grande industria nazionale. Non c’è un reale interesse verso la prevenzione. Più ti ammali più cresce il PIL."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... errino.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

PREMETTO CHE NON SONO QUI' PER GIUDICARE LE VARIE ALIMENTAZIONI, quindi condannare i VEGANI, i VEGETARIANI ecc. ma sono quì per riportare delle informazioni che ritengo siano importanti per ognuno di noi, quindi anche per le persone che seguono le alimentazioni diverse dalla ONNIVORA impostata da >Madre >Natura quindi parte della CATENA ALIMENTARE..
L'articolo del dottor Liborio Quinto riporta:
"Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca.
Il dato, sembra strano, se si pensa che il latte è l'alimento più ricco di CALCIO.
Gli studiosi della nutrizione, chiamano questo fenomeno "il paradosso del CALCIO".
Ma perchè il latte, con tutto il CALCIO, favorisce l'indebolimento delle ossa?"
Su queste affermazioni devo dare la risposta precisa, ed è che per fissare il CALCIO alle ossa, non basta la vitamina D3 di cui TUTTE le persone al mondo ne sono CARENTI, ma ci vuole anche il CLORURO DI MAGNESIO.
La pagina di Leonardo Rubini che scrive del dottor Coimbra in proposito recita:
"Non voglio tenervi nascosta nessuna informazione che riguardi la vitamina D, soprattutto se ad alto dosaggio. Questa molecola è molto dibattuta e, in effetti, ha due grossi problemi: costa pochissimo e non è brevettabile! E questi sono effetti collaterali devastanti per un'Azienda come Big Pharma che fattura più di mille miliardi di dollari l'anno. Se la vitamina D fosse assunta da tutti nel giusto dosaggio, in pochi anni perderebbe un buon 70% dei suoi guadagni. Aggiungiamoci una corretta alimentazione, che non è vegetariana o vegana (chissà come mai è la più spinta nei media ultimamente, i cui spazi pubblicitari li pagano le aziende farmaceutiche in larga parte!), e il business del farmaco è F I N I T O!
Ora, come operano nella società e nella politica questi giganti economici è da tempo noto. Giusto ieri sera ho visto un bellissimo film documentario che vi consiglio, "Fed up", dove si spiega chiaramente come le lobbies siano in grado di influenzare le scelte governative e da decenni cooptino figure mediche di spicco, se non intere associazioni. Tutto questo accade perché le bugie che vendono sono scientificamente insostenibili, per cui comprano i supporti per raccontarle in modo credibile.
Uno dei modi classici per difendere il proprio business trilionario è quello di smontare terapie alternative che funzionano e che non sono brevettabili. E' successo decine di volte nella storia, uno dei casi più eclatanti e recenti è il metodo Di Bella. All'epoca, così accusava il Procuratore di Torino Raffaele Guariniello, riferendo che erano stati usati farmaci scaduti o difettosi per la sperimentazione. Tutto ciò costruito ad arte per bocciare questa cura anti cancro che invece molto spesso dà degli ottimi risultati. Ma passiamo alla vitamina D...
Ad agosto 2014, un gruppo di neurologi brasiliani ha scritto una lettera al Journal of Neurological Sciences, lamentando che il protocollo Coimbra sarebbe uno specchietto per le allodole, senza alcuna base scientifica. A ottobre dello stesso anno pubblicai un articolo, su richiesta del Dr. Coimbra, con la sua risposta dettagliata. Ciò che fa rabbia e che fa ridere amaramente è che la sostanza dell'accusa dei neurologi verso Coimbra è che hanno potuto constatare 21 casi di pazienti che non hanno risposto come dovevano al protocollo (in 1 solo anno, cioè quando ancora il dosaggio non si è stabilizzato per tutti) o che hanno avuto problemi (rapidamente risolti) di ipercalcemia. 21 su 4.000 trattati in tutto il Brasile!!! Lo 0,5%!!! Ma io dico, ma prima di contestare questa misera percentuale di eventuale insuccesso a un medico, volete considerare il 70% di inefficacia totale o parziale dei farmaci che date ai pazienti per trattare le stesse malattie, nonché gli effetti collaterali spesso devastanti che gli stessi comportano?!"
Ed ancora:
"Per SINTETIZZARE vitamina D nel sangue, il tuo corpo deve utilizzare il magnesio. E una grande percentuale di persone è molto o moderatamente carente di magnesio (davvero?!). E quindi, alcune persone che prendono la vitamina D e credono di avere effetti collaterali, stanno invece avendo segni di carenza di magnesio!!"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm

Difatti CIBI contenenti il CLORURO DI MAGNESIO, come il grano ed il sale sono RAFFINATI e resi CIBI VELENOSI ed è per questo la frase:
"Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca."
quindi nei paesi cosi detti CIVILI, abbiamo certezza che i CIBI RAFFINATI degli scaffali gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nei CIBI NATURALI questi non ne contengono più.
E sono quelli che stanno nel SANGUE e nel liquido seminale maschile, di cui la CARENZA causa la MALATTIA.
Altro che studiosi, non riesco a definire quali siano questi citati STUDI.
Che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" siano nel SANGUE DI TUTTI gli animali al mondo, quindi anche nel SANGUE UMANO, la conferma ci viene, oltre la richiesta del medico di base con gli ESAMI DEL SANGUE, anche dalla pagina *.PDF del Ministero Della Salute con la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata), dove questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li elenca TUTTI, uno ad uno, stabilendo dei valori massimi da ingoiare giornalmente.
Eccone alcuni:
vitamina C  mg  1000
vitamina D  mcg 25
vitamina K  mcg 105
acido folico mcg 400
vitamina B12 mcg 25
potassio  NON DEFINITO
cloro       NON DEFINITO
magnesio mg  450
boro  mg 1.5
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm
Quindi posso concludere senza ombra di dubbio che il dottor Liborio Quinto, mancandogli la informazione da me sopra riportata, tira delle conclusioni che non possono che essere errate.

Quindi posso concludere senza ombra di dubbio che il dottor Liborio Quinto, mancandogli la informazione da me sopra riportata, tira delle conclusioni che non possono che essere errate.
Come ho già riportato sull'articolo del dottor Berrino, questa parte la riporto anche per questo articolo del dottor Liborio Quinto, in quanto articoli SIMILI, poichè descrivono ed hanno lo stesso fine :
Per l'articolo di Berrino devo riportare quanto risulta essere stato fino a metà secolo scorso, che corregge quanto da lui dichiarato sul LATTE e sulla CARNE:
"Il cibo di origine animale
L’uomo, in realtà, ha sempre mangiato anche cibo animale, ma se si eccettuano alcuni popoli nomadi, o quelli che vivono in condizioni ambientali estreme per freddo o per altitudine, sono ben pochi gli esempi di alimentazione tradizionale con un’alta quota di cibo animale. Anche il latte, che oggi in Occidente è alimento quotidiano, dai più era consumato solo occasionalmente, perché non poteva essere conservato ed era facile veicolo di infezioni. È stato solo alcuni decenni dopo la scoperta della pastorizzazione, in pratica dopo la prima guerra mondiale, che ha cominciato ad essere distribuito nelle città. Ma molti popoli ancor oggi non bevono più latte dopo lo svezzamento."
Quella che gli adulti non bevono più latte lo ritengo FALSO, in quanto chi è nato ed ha vissuto col latte poichè contadino lo berrà, come me, per tutta la vita.
E quì emerge il suo pensiero, giusto o sbagliato che sia, di VEGETARIANO che non tiene conto che fino a metà del secolo scorso, il latte non aveva bisogno di essere PASTORIZZATO, in quanto era direttamente consumato dal produttore, o direttamente dai vicini di casa in quanto non vi erano quei condomini che sono stati costruiti con l'avvento delle industrie.
Ma non basta, purtroppo Berrino non tiene conto che fino a metà secolo scorso, di cui il CODICE CIVILE ne riporta le leggi in proposito, in Italia e non solo, non essendoci le industrie, le intere famiglie vivevano di MEZZADRIA lavorando i campi e curando gli animali della fattoria, che condividevano con i proprietari.
Questi animali erano cavalli, asini, mucche, capre, pecore, maiali, oche, galline, anatre e conigli per elencarne alcuni, dei quali le famiglie, senza l'uso dei frigoriferi, poichè non ancora inventati, ne ingoiavano le carni ed il loro latte e di conseguenza per non buttare il più, lo trasformavano in burro e formaggi. Senza contare la CARNE di cacciagione.
Questo latte era di uso giornaliero, poichè munto ogni giorno, quindi consumato FRESCO e quindi non c'era il bisogno della conservazione. Stessa cosa per il burro.
Così era anche per la carne, in quanto a quei tempi era libera la caccia e c'erano moltissimi animali selvatici in ogni angolo dell'Italia.
Quindi è facile dedurre che le persone ingoiavano sia la carne che il latte ed i relativi derivati, senza alcun problema.
Questa mezzadria dura da moltissimo tempo e fini a metà secolo scorso con l'avvento delle industrie.
E' questo periodo che Berrino si dimentica di descrivere, volutamente o involontariamente in quanto come detto un VEGETARIANO, che come tale non può che consigliare le sue tendenze alimentari.
Ed è proprio per queste sue tendenza che ritengo che egli non sia obiettivo nei sui consigli, anche perchè si deve tenere conto che lui è un ONCOLOGO, quindi IN CONFLITTO DI INTERESSI.
Personalmente invece ritengo che questi CIBI fanno parte di quei CIBI NATURALI di cui hanno vissuto i nostri avi e che quindo restano CIBI NATURALI anche per noi.

La dimostrazione pratica ce la descrive Lins Paulig due volte Premio Nobel, vissuto nel secolo scorso, nel suo libro e scrive:
"pagina 277/340------batterio ESCHERICHIA COLI e il LATTOSIO (LATTE) e i "GENI REGOLATORI"
Si tratta di un fenomeno ben noto nei batteri. Il comune batterio intestinale ESCHERICHIA COLI solitamente usa come sua fonte di carbonio il glucosio, che è uno zucchero semplice, ma può anche vivere di lattosio (lo zucchero presente nel latte), che è un disaccaride. Quando si trasferisce una coltura di E. COLI dal glucosio al lattosio, per un pò di tempo essa cresce molto lentamente, poi si sviluppa rapidamente. Per poter vivere di lattosio l'organismo deve contenere un enzima che lo scinde in due parti; l'E. COLI è capace di fabbricare questo enzima, la betagalattossidasi, perchè possiede il gene corrispondente nel suo materiale genetico; ma, quando vive nutrendosi di glucosio, ogni cellula della coltura contiene soltanto una decina di molecole di questo enzima; se lo si trasferisce in un mezzo che contiene lattosio, ogni cellula sintetizza qualche migliaio di molecole dell'enzima, permettendogli di UTILIZZARE BENE IL LATTOSIO.
Questo processo è chiamato "formazione enzimatica indotta"; è stato scoperto nel 1900 ed è stato studiato in modo approfondito dal biologo francese Jaques Monod, che nel 1965 ha ricevuto il premio Nobel per la Medicina insieme con Francois Jacob e Andrew Lwoff.
Monod e i suoi colleghi dimostrarono che il tasso di produzione dell'enzima sotto controllo del suo "gene specifico" è a sua volta controllato da un altro gene, chiamato "gene regolatore". Quando, nel mezzo in cui vive la coltura, il lattosio è scarso o assente, il "gene regolatore" cessa la sintesi dell'enzima, allo scopo di alleggerire il batterio del compito non necessario di fabbricare un enzima utile. Quando invece è presente il lattosio, il "gene regolatore" avvia il processo di sintesi dell'enzima, per poter utilizzare il lattosio come nutrimento.
E' dimostrato che anche gli esseri umani hanno degli enzimi regolatori che controllano la sintesi degli enzimi implicati nella conversione dell'ACIDO ASCORBICO in altre sostanze. Queste altre sostanze, che sono prodotti di ossidazione, sono utili; è noto, per esempio, che riescono a tenere sotto controllo il cancro negli animali meglio dell'ACIDO ASCORBICO (Omura e colleghi, 1974 e 1975).
Ma l'ACIDO ASCORBICO è anch'esso una sostanza importante, direttamente implicata nella sintesi del COLLAGENE ed in altre reazioni dell'organismo umano.
Sarebbe catastrofico se gli enzimi dovessero svolgere il loro lavoro con tanta efficacia da convertire tutto l'ACIDO ASCORBICO e l'acido deidroascorbico in prodotti di ossidazione che non hanno le stesse proprietà biochimiche che ha la vitamina. Per questa ragione i "geni regolatori" arrestano o rallentano la produzione degli ENZIMI allorchè venga ingerita una bassa quantità di ACIDO ASCORBICO; ma quando tale quantità è grande, gli enzimi vengono prodotti in quantità maggiori, permettendo la conversione di una quantità maggiore di ACIDO ASCORBICO NELLE ALTRE SOSTANZE UTILI.
Conclusine: "se manca l'ACIDO ASCORBICO, viene rallentata la produzione di "geni regolatori" e quindi si diventa allergici al LATTOSIO"."
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf
Quindi, come descritto dal libro di Linus Pauling, è chiaro che con il tempo e per mezzo della EVOLUZIONE ora il nostro corpo HA BISOGNO di questi CIBI NATURALI e non solo, che sono come ripeto, CIBI NATURALI, mentre i CIBI degli scaffali delle industrie SONO INNATURALI, quindi VELENO PURO per il nostro corpo.

Dell'articolo in oggetto devo ancora sottolineare questa frase:
"Recentemente si è scoperto che una delle possibili cause di indebolimento delle ossa, è un acido grasso TRANS contenuto nel latte dei ruminanti: l'acido vaccinico."
Ma questo acido vaccinico, è SEMPRE stato nel latte anche nel passato? oppure ha iniziato a formarsi solo in questo secolo?
Sicuramente è SEMPRE stato nel latte da quando esistono i ruminanti, ma dato che fino al secolo scorso, le persone NON avevano la rottura dell'anca, difatti non è da molto tempo che i chirurghi adottano questi interventi, allora è comprensibile che la VERA CAUSA NON E' IL LATTE o uno dei suoi componenti, ma la VERA CAUSA di questo problema dobbiamo ricercarla i altra direzione
Non sarà invece che SI VUOLE DEMONIZZARE IL LATTE?
Certo, è possibile, in quanto il latte è UN CIBO NATURALE che dà SALUTE, in quanto un CIBO ingoiato DA SEMPRE DAI NOSTRI AVI.
L'articolo inoltre dichiara:
"Il ricercatore giapponese Kei Hamazaki, et al, ha scoperto che l'acido vaccinico contenuto nel grasso del latte e dei latticini, può inibire la sintesi del COLLAGENE di tipo-1 e l'osseina, che sono due proteine importanti delle ossa.
che è FALSO, in quanto che per AUTOPRODURRE ogni tipo di COLLAGENE sono indispensabili l'ACIDO ASCORBICO e la LISINA.
Quindi invece del latte, la VERA CAUSA non sarà la CARENZA di questi "ALIMENTI ESSENZIALI"?

Una nostra pagina recita:
"Vorrei ora comunicarvi quanto ho scoperto sul COLLAGENE in relazione all'ACIDO ASCORBICO. Abbiamo capito che l'assunzione di ACIDO ASCORBICO è ESSENZIALE per il nostro corpo, ottenendone dei risultati a dir poco STUPEFACENTI, però se è ESSENZIALE assumere, è senz'altro INDISPENSABILE aggiungere una assunzione prima del giusto riposo. Questo l'ho rilevato da diversi siti ed eccovene la motivazione:
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene che potrebbe generare e le conseguenze si possono constatare con il mostrarsi delle prime grinzosità ed abbandonando la lucentezza caratteristica della giovinezza.
Spesso si producono segni, raggrinzamenti, striature e voglie scure.
La cute si secca ed i capelli si stressano e perdono la loro “vivacità”.
Il corpo umano pratica la maggior parte dell’attività termica sul collagene durante le ore notturne mentre dormiamo e per fare questo gli serve l’energia che, se non può essere ottenuta dai carboidrati o dagli zuccheri, viene attinta dai grassi.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... anagen.htm

Vuoi aiutare questo ACIDO ASCORBICO nella produzione di COLLAGENE? aggiungi la LISINA, che oltre ad aiutare questo, serve a bloccare l'eventuale tumore:
https://www.youtube.com/watch?v=CM7PlBQ3a4U
"Lisina
La lisina è un amminoacido essenziale dotato di un radicale con gruppo amminico, che le conferisce un comportamento basico.
Nella sua forma idrossilata, grazie all'intervento della vitamina C, rientra nella composizione del collagene. Insieme alla metionina rappresenta l'amminoacido precursore della carnitina.
La lisina favorisce la formazione di anticorpi, ormoni (come quello della crescita) ed enzimi; è inoltre necessaria allo sviluppo e alla fissazione del calcio nella ossa.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lisina.htm

"In letteratura sono stati finora descritti 28 tipi di collagene. Tipo I: Rappresenta il 90% del collagene totale ed entra nella composizione dei principali tessuti connettivi, come pelle, tendini, ossa e cornea. Tipo II: Forma la cartilagine, i dischi intervertebrali ed il corpo vitreo. Tipo III: Grande importanza nel sistema cardiovascolare. È anche il collagene del tessuto di granulazione. Viene prodotto velocemente ed in grandi quantità prima del collagene di tipo I, più resistente, da cui è successivamente sostituito.....Tipo IX: Contenuto nella cartilagine, è associato a collagene di tipo II e XI. Tipo X: Contenuto nella cartilagine ipertrofica ed in mineralizzazione. Tipo XI: Contenuto nella cartilagine.....ecc. Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di COLLAGENE inizia ad essere inadeguata."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... lagene.htm

"Il collagene è responsabile di:
stato della pelle e, indirettamente, di alcuni altri organi
protezione meccanica dell’organismo da parte della pelle
mantenimento della qualità strutturale della pelle – prevenzione della disidratazione, mantenimento dell’elasticità e della tonicità e riduzione al minimo delle rughe
funzione rinforzante del tessuto osseo dell’apparato scheletrico - la diminuzione della produzione di collagene dà inizio al processo di perdita della massa ossea, cioè all’osteoporosi
resistenza dei tendini"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eosteo.htm

"Diversi fattori possono nuocere ed allo stesso tempo ridurre la produzione di collagene nell’organismo, tra cui il tabagismo, il consumo importante e regolare di alcolici, il CAFFE', lo stress e l’intenso allenamento fisico. Inoltre, le infezioni, l’inquinamento, le avverse condizioni climatiche e l’assunzione di diversi farmaci debilitano ugualmente l’organismo.
Dovremmo considerare ogni tipo di complemento alimentare in grado di aumentare la ricostruzione e la cura del corpo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ecaffe.htm

Il collagene inoltre è composto da grandi famiglie di molecole che includono anche i glicosaminoglicani, detti GAG quali la glucosamina, il solfato di condroitina e l'acido ialuronico i quali svolgono funzioni di sostegno e protezione della maggior parte dei tessuti. Sono quelli che consentono l'idratazione dei tessuti, il mantenimento e rigenerazione delle articolazioni, dei tendini e della pelle, insomma di tutti i tessuti connettivi.
Tra l' 800 e la prima metà del '900 le proprietà della gelatina e certe sue componenti sono soggetto di moltissimi studi sugli effetti benefici riscontrati. Nel libro "Gelatin in Nutrition and Medicine" (6), il dottor Nathan Ralph Gotthoffer autore del libro, dopo una ricerca di oltre 10 anni raccoglie tutti questi studi e li discute in dettaglio.
Negli studi che ho esaminato i principali benefici del brodo di ossa sono: miglior crescita, mantenimento e rigenerazione dei tessuti connettivi (ossa, pelle, tendini, etc...), miglior digestione e metabolizzazione dei nutrienti, cura contro ulcere, malattie intestinali e processi infiammatori, e miglior gestione dello stress. Vediamo ora più in dettaglio ogni passo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... diossi.htm
Ci tengo a far notare che lo stile di vita è molto importante ma il solito CAFFE' (FLAGELLO UMANO) NUOCE sicuramente a tale produzione......
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nebase.htm

E recita ancora:
"Una pelle con poco COLLAGENE, è una pelle vecchia, poco elastica e piena di rughe."
A questo punto non riesco a spiegarmi il perchè la mia pelle, nonostante i miei 79 anni perchè nato nel 1940, NON E' RUGOSA, anzi è tirata e luminosa, benchè io viva di latte e latticini da SEMPRE
Faccio notare che la mia pelle NON PUZZA ed allungando il braccio, nel gomito non si formano quelle grinze tipiche delle persone della mia età.
Ed ora, come buon ultimo sulla carne riporto la alimentazione proposta dai fratelli Life 120 anni




Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca.

Il dato, sembra strano, se si pensa che il latte è l'alimento più ricco di CALCIO.

Gli studiosi della nutrizione, chiamano questo fenomeno "il paradosso del CALCIO".

Ka perchè il latte, con tutto il CALCIO, favorisce l'indebolimento delle ossa?

Alcune ricerche puntano il dito contro le proteine acidificanti del latte. Altre ricerche credono che sia il rapporto CALCIO/FOSFATI del latte a favorire l'indebolimento osseo.

Probabilmente hanno ragione entrambi.

Ma adesso, a rafforzare questo paradosso, c'è una novità!

Recentemente si è scoperto che una delle possibili cause di indebolimento delle ossa, è un acido grasso TRANS contenuto nel latte dei ruminanti: l'acido vaccinico.

Il ricercatore giapponese Kei Hamazaki, et al, ha scoperto che l'acido vaccinico contenuto nel grasso del latte e dei latticini, può inibire la sintesi del COLLAGENE di tipo-1 e l'osseina, che sono due proteine importanti delle ossa.

In pratica, l'eccessiva assunzione di acido vaccinico tramite latte e formaggi riduce la produzione di COLLAGENE-1 ed osseina nel tessuto osseo. Ciò rende il tessuto osseo meno flessibile e più rigido e fragile, predisponendo le persone alle fratture.

L'acido vaccinico è un acido grasso TRANS contenuto nel grasso del latte, ci sono circa 2-6% di acidi grassi TRANS. di cui la metà è costituita dall'acido vaccinico.

L'acido vaccinico è simile all'acido oleico, l'unica differenza sta nella conformazione: l'acido oleico si trova in conformazione Cis, mentre l'acido vaccinico si trova in conformazione TRANS.

Un mio parere sulla ricerca del dottor Kei Hamazaki:

Se è vero che l'acido vaccinico del latte inibisce il collagene del tipo-1 delle ossa. rendendolo fragile, probabilmente per la stessa ragione, l'abuso dei latticini può indebolire la pelle e le CARTILAGINI. Il COLLAGENE di tipo-1 infatti è diffuso un pò in tutto il corpo, compresa la pelle. Una pelle con poco COLLAGENE, è una pelle vecchia, poco elastica e piena di rughe.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... quinto.htm
.
.


20 dic 2018, 09:48
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)