Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 14 dic 2018, 21:48


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Stanchezza? Potrebbe essere colpa della carenza di Tocoferol 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1162
Località: Saluzzo
Messaggio Stanchezza? Potrebbe essere colpa della carenza di Tocoferol
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ferolo.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Chiedo scusa se mi permetto, ma vorrei correggere gli errori dell'articolo in oggetto che ci racconta della vitamina E, riportando informazioni DOCUMENTATE.
Prima di tutto dobbiamo stabilire che la vitamina E è uno degli "ALIMENTI ESSENZIALI" i quali formano quel liquido seminale maschile, nel quale ogni individuo animale è stato GENERATO, e che inoltre circolano nel loro sangue in quanto scritti nel loro DNA.
Stabilito questo dobbiamo sapere, quindi fissare anche che questi stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" fanno anche parte di ogni individuo VEGETALE, in quanto nel loro GERME nel quale inizia la loro vita, quindi ne fà parte anche questa vitamina E.
Lo dimostra il fatto che l'uomo si fornisce di questi "ALIMENTI ESSENZIALI", proprio ingoiando questi VEGETALI come CIBO NATURALE, ma un'altra fonte degli "ALIMENTI ESSENZIALI" può essere la CARNE, anch'essa CIBO NATURALE.
Il primo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" forniti dai VEGETALI è l'ACIDO ASCORBICO, ma anche questa importante vitamina E.
La pagina recita:
"Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
Il GERME è di TUTTI i semi vegetali al mondo, il quale contiene ciò che contiene lo SPERMA di TUTTI i maschi animali al mondo, nei quali: NASCE LA VITA. Quindi GERME = SPERMA.
Come potrebbe essere diversamente?
Quindi dobbiamo sapere che ANIMALI e VEGETALI sono fratelli, poichè a darne riprova è la CATENA ALIMENTARE.
Faccio notare che l'articolo riporta e sottolineo:
"inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E."
quindi informa con la frase "grande quantità", che questa vitamina E, oltre che essere nel GERME, <Madre <Natura la usa anche come ANTIOSSIDANTE che circola nell'olio contenuto nel seme, con il compito di evitare il caldo ed il gelo che potrebbero uccidere il seme causando la estinzione delle specie.
Che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" siano importanti per ogni essere vivente ne abbiamo riprova da ciò che riporta la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero della Salute che li elenca uno per uno stabilendo addirittura il fabbisogno giornaliero massimo, quindi conferma che questi SONO NEL MIO SANGUE e fanno parte di me.
"Voglio riportare anche quì quello che è avvenuto nei giorni scorsi e cioè che la RGR Razione Giornaliera Raccomandata per la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) è stata aumentata dal Ministero della Salute da (60x300%=) 180 milligrammi a 240 milligrammi variando addirittura il sistema di conteggio. Precedentemente se NON stavi accorto non ti accorgevi che potevi moltiplicare x 300%, quindi tutti continuavano ad interpretare 60 milligrammi anzichè 180 milligrammi come valore massimo (di questo me ne dovete rendere atto). D'ora in poi invece troveremo sempre 240 milligrammi. Quindi col metodo precedente avevano capito che ingerendone 180 milligrammi l'acido ascorbico ti poteva fare bene, allora imbrogliavano le carte per farti fare astinenza=malattia obbligata. Questo stà a dimostrare che finalmente qualcuno si è accorto che la Razione Giornaliera era troppo bassa e che il sistema di conteggio era fasullo quindi lascio a voi l'interpretazione. A buon intenditor poche parole. Quindi possiamo dire che dai 60 ai 240 milligrammi il COLPO è GROSSO!!!!! Cosa ne dite di integrare allora? Ora non basta più un frutto (magari conservato nei frigoriferi e raccolto 8 mesi prima, quindi scarsissimo se non privo di acido ascorbico) al giorno per arrivare alla raccomandazione di 240 milligrammi.
Il dicembre 2011 sono stati variati molti parametri e per la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) il parametro è stato portato a 500 mg.
Nell'aprile 2013 il valore del parametro della vitamina C (ACIDO ASCORBICO) è stato portato a 1000 mg. e si è più che raddoppiato il valore della vitamina D.
Che si sia capito che questo ACIDO ASCORBICO (vitamina C) è' il maggior componente dello SPERMA, ma insieme a lui TUTTI gli altri componenti "ALIMENTI ESSENZIALI", regolati da questa molto discutibile tabella.
Spero che si rendano veramente conto che stanno andando CONTRONATURA
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

Naturalmente ho avuto modo di fare esperienza che le dosi raccomandate sono IRRISORIE, ma questa pagina mi ha dato riprova dell'importanza di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" elencati per la mia SALUTE. Naturalmente sono certo che col tempo ne aggiungeranno altri.

Ora, se mi posso permettere non riesco proprio a capire che nonostante queste conoscenze, la medicina continui a far ingoiare alle persone che hanno problemi all'apparato circolatorio, quindi cardiovascolari, quei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI e CANCEROGENI, con un bugiardino interminabile per rendere il sangue più liquido, quando hanno a disposizione ciò che già è nel corpo umano che ha NATURALMENTE lo stesso scopo, senza però alcuna controindicazione, visto che dentro questo siamo stati GENERATI.
Mi permetto ora di riportare i CIBI NATURALI che contengono questo tocoferolo, vitamina E:
"Ora sono a proporti i rimedi a quanto della domanda fatta sopra rispetto a molte malattie mortali od invalidanti e comincio con una domanda: "quanta VITAMINA E assumi giornalmente? Ti propongo una lista degli alimenti che la contengono, con i loro valori UI (Unita Internazionale, 1 UI = 1 mg.), di contenuto x 100 grammi di prodotto, in modo da darti la possibilità di farti un conteggio facile, facile di quanto in effetti ne ingerisci, si perchè questa, a differenza dell'ACIDO ASCORBICO che può anche essere iniettato, può SOLO essere ingerita in quanto oleosa:
"Tabelle nutrizionali: alimenti con maggior contenuto di Vitamina E
* Olio, germe di grano 133.0000
* Olio, girasole 68.0000
* Olio, mais 34.5000
* Olio, palma 33.1000
* Mandorle, solci, secche 26.0000
* Olio, extravergine d'oliva 22.4000
* Olio, fegato di merluzzo 19.8000
* Olio, arachide 19.1000
* Olio, oliva 18.5000
* Germe di frumento 16.0000
* Nocciole, secche 15.0000
* Margarina, 100% vegetale 12.4000
* Avocado 6.4000
* Noci, secche 4.0000
* Pistacchi 4.0000
* Noci pecan 3.0000
* Burro 2.4000
* Latte scremato con vitamine - Granarolo 2.0000
* Crusca di frumento 1.6000
* Anacardi 1.0000
* Olio, cocco 0.9000
* Anguilla, d'allevamento, filetti 0.8200
* Riso, integrale, crudo 0.7000
* Pecorino 0.7000
* Parmigiano 0.6800
* Fontina 0.6200
* Taleggio 0.6200
* Grana 0.5500
* Gorgonzola 0.5200
* Provolone 0.5200
* Mais, dolce, in scatola, sgocciolato 0.5000
* Riso, parboiled, crudo 0.5000
* Semola 0.5000
* Caciotta toscana 0.4900
* Scamorza 0.4800
* Crescenza 0.4500
* Caciocavallo 0.4300
* Farina, frumento integrale 0.4000
* Mozzarella, di vacca 0.3900
* Caciottina, vaccina 0.3400
* Mozzarella, di bufala 0.2400
* Caciottina, fresca 0.2200
* Ricotta, vacca 0.2100
* Yogurt, da latte, intero 0.0800
* Latte, vacca, pastorizzato, intero 0.0700
* Latte, vacca, UHT, intero 0.0700
* Yogurt, da latte, parzialmente scremato 0.0600
* Latte, vacca, pastorizzato, parzialmente scremato 0.0400
* Latte, vacca, UHT, parzialmente scremato 0.0400
* Noci, fresche 0.0000"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imenti.htm
Dal libro di Lunus Pauling alla pagina 160/340------(vitamina E) i disturbi cardiovascolari
Oltre a molte relazioni pubbliche in varie riviste mediche dal 1946 in poi, gli Shute hanno descritto i loro metodi e risultati in due libri, "Vitamin E for Ailing, and Healthy Hearts (Vitamina E per cuori sani e malati), di Wilfrid E. Shute e Harold J. Taub (1969); e "The Heart and Vitamin E (Il cuore e la vitamina E), di Eavn Shute e collaboratori (1956,1969). Le malattie discusse in distinti capitoli di questi libri includono disturbi coronarici ed ischemia del cuore e la concomitante angina, febbri reumatiche, disturbi cardiaci reumatici acuti e cronici, ipertensione, disturbi cardiaci congeniti, malattie vascolari periferiche, arteriosclerosi, ulcera indolore, DIABETE, disturbi renali e ustioni.
Gli autori ritengono che la vitamina E, in dosi che vanno da 50 UI a 2500 UI al giorno, si dimostri efficace nel trattamento di tutte queste patologie. La vitamina E viene somministrata per via orale. Viene anche usata una pomata (al 3 per cento di vitamina E in gelatina di petrolio), per ustioni, ulcere ed altre patologie dolorose.
Wilfrid Shute afferma anche di aver trattato, durante i ventidue anni precedenti il 1969, trentamila pazienti cardiovascolari; ma sono stati pubblicati i dati relativi ad alcune centinaia di tali pazienti. Nella maggior parte, i "casi di controllo" erano costituiti dall'anamnesi degli stessi pazienti prima dell'inizio del trattamento con la vitamina E. Per esempio, un paziente, un anziano medico diabetico, presentava serie ulcerazioni e riduzione della circolazione in una gamba, così gravi da indicare la necessita dell'amputazione. La gamba venne amputata. Le ulcerazioni e la ridotta circolazione si svilupparono nell'altra gamba.
In seguito egli venne a sapere degli Shute. Gli fu somministrata della vitamina E. Dopo qualche mese l'altra gamba era guarita, e l'amputazione fu evitata.
Un altro paziente, che nel 1951 aveva cinquantotto anni,presentava un'occlusione coronarica con infarto posteriore. Dopo due settimane di ospedale venne rimandato a casa, ma non era più in grado di lavorare. Dopo sei mesi fu visitato da Wilfrid Shute, che gli prescrisse 500 UI di vitamina E. Nel giro di dieci settimane era liberato dai sintomi e aveva ripreso il lavoro; diciassette anni dopo ebbe un attacco di fibrillazione atriale, che fu presto tenuta sotto controllo con l'ossigeno; nel 1968, all'età di settantasei anni, era in buone condizioni.
Ci sono dozzine di casi clinici simili a questi nei libri. Essi non costituiscono una prova, ma non vi è alcun dubbio sul fatto che Wilfrid Shute ed Evan Shute fossero convinti che la vitamina E sia la sostanza più importante del mondo.
Confesso che io penso la stessa cosa dell'ACIDO ASCORBICO.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf
Non sono quì a promettere guarigioni, in quanto fare il guaritore non è il mio mestiere, nè dare dosi in quanto non sono dottore, ma dare informazioni utili: sia per poter fare una valutazione di quello che Linus Pauling, dottore in chimica, fisica e matematica, che ottenne il primo PREMIO NOBEL PER LA CHIMICA ed il secondo PREMIO NOBEL PER LA PACE, ci dà informazioni con prove scientifiche fatte da dei dottori di una certa levatura, professionalità e caparbietà che le hanno portate avanti, per anni, e che a loro hanno dato molta soddisfazione: primo fra questi il medico canadese dottor R. James Shute ed i suoi due figli, il dottor Evan V. Shute ed il dottor Wilfrid E. Shute, che iniziarono a usare la vitamina E nel trattamento delle malattie fin dal 1933, dei quali vi riporto sotto le loro ricerche scientifiche mai volute riconoscere da chi avrebbe dovuto farlo; e sia per capire gli eventuali impedimenti che si prodigarono e continuano a farlo affinchè questi lavori vadano perduti. Penso che il sottoporveli sia per il bene dell'UMANITA' e della sua salute. Aggiungo e sottolineo l'INCOMPRENSIBILE comportamento della Medicina Ufficiale nel voler denigrare e minimizzare queste assunzioni sia dell'ACIDO ASCORBICO che di quest'ultima VITAMINA E volendo mantenere bassi questi fabbisogni dichiarando che il più è SOLO sprecato e non vale la pena di farlo.
Dato però che ormai molti di noi ha avuto modo di provare le alte dosi di ACIDO ASCORBICO ottenendone dei benefici visibili e riscontrabili, questo comportamento è molto sospetto e dimostra che il tutto è fatto in modo da contrastare un qualcosa che veramente esiste altrimenti và da sè che se così non fosse non si scomoderebbero sicuramente a farlo. Si vuole capire il perché? questo compito lo lascio giudicare al lettore ed a chi è malato di questi mali e vuole mettersi alla prova con veramente poca spesa, avendo la certezza che NON VI SONO CONTROINDICAZIONI poichè queste NON esistono dato che sono solo ALIMENTI, e poi col tempo, darcene una eventuale testimonianza da sottoporre a chi questa può interessare.
Colgo l'occasione per sottoporre anche che questa Medicina Ufficiale continua a proporci invece gli SVARIATI BENEFICI dimostrati da prove dichiarate scientifiche che si ottengono BEVENDO IL CAFFE' (dichiarandolo benefico anche per gli ICTUS) che continua ad essere sempre e solo DROGA + TOSSINE ed INSETTICIDA come riporto sotto.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uscura.htm
La scoperta da uno studio cinese che ha coinvolto oltre 130 mila persone: maggiori sono le quantità assunte di questo antiossidante naturale, minori sono le possibilità di sviluppare la patologia. Gli esperti ricordano: “Basta una dieta equilibrata, che aiuta a prevenire anche altri disturbi”.
23 LUG - Il segreto per aiutare a prevenire l’insorgenza del tumore al fegato potrebbe essere semplice: consumare più vitamina E, che la si assuma con la dieta o con integratori. A dirlo uno studio della Shanghai Jiaotong University School of Medicine e dello Shangai Cancer Institute, pubblicato sulla rivista Journal of the National Cancer Institute.
La vitamina E è una antiossidante naturale, un nutriente liposolubile che secondo molti studi sperimentali sarebbe capace di prevenire il danneggiamento del Dna. Ma la sostanza potrebbe nello specifico essere utile per prevenire il cancro al fegato, secondo uno studio che ha arruolato un campione di 132.837 persone tra il 1997 e il 2006, di cui 267 (118 donne e 149 uomini) hanno ricevuto diagnosi di tumore.
Per comprendere la relazione tra l’assunzione di vitamina E e il rischio di avere la malattia, gli scienziati hanno predisposto interviste singole e questionari, nei quali ai partecipanti era chiesto di riportare le proprie abitudini alimentari. Ad esempio, veniva loro chiesto di dichiarare quanto spesso consumavano alcuni dei cibi più comuni di Shangai, o se assumevano qualche tipo di integratore vitaminico.
Attraverso il confronto con i dati relativi a quali pazienti avessero sviluppato il tumore al fegato, gli scienziati hanno così scoperto come l’alto consumo di vitamina E abbassasse il rischio, sia tra i pazienti che presentavano familiarità o che avevano avuto una storia precedente di malattie epatiche, sia tra quelli che non ne avevano.
“Dai dati emerge chiaramente una relazione tra il consumo di questo antiossidante e la probabilità di incorrere in un tumore, e questa relazione risulta essere anche dose-dipendente”, ha commentato Wei Zhang, medico allo Shangai Cancer Institute. “Al contrario, abbiamo osservato che i pazienti con familiarità che assumevano molta vitamina C da integratori alimentari, avevano più possibilità di sviluppare la patologia, ma lo stesso non accadeva ai pazienti che la assumevano in quantità corretta dall’alimentazione”.
“Il messaggio che filtra da questi dati è chiaro”, ha concluso Xiao Ou Shu, co-autore dello studio. “L’idea è che una corretta alimentazione protegge sicuramente dall’insorgenza di molte patologie, ma che la vitamina E in particolare debba essere assunta in grandi quantità poiché fa bene – tra le altre cose – per prevenire il cancro al fegato”.
Gli alimenti maggiormente ricchi di vitamina E sono i semi (e dunque gli oli da loro derivati), i cereali, gli ortaggi, la frutta fresca e quella secca. In tutti questi alimenti il contenuto viene però ridotto dalla cottura.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cancro.htm

Il Tocoferolo è il componente principale della Vitamina E, più semplicemente conosciuto soltanto come Vitamina E.

Il Tocoferolo è un nutriente vitaminico essenziale per l'uomo,

Che cos’è esattamente?

Il Tocoferolo è presente in natura in ben otto distinte forme, la più importante delle quali è l'alfa-tocoferolo, perché è l’unica utilizzata dal corpo umano, fa parte del gruppo delle vitamine liposolubili. (insieme alle vitamine A, D e K), (alfa, beta, gamma e delta-tocoferolo e alfa, beta, gamma e delta-tocotrienoli).

Per cosa è utile il Tocoferolo?

Il Tocoferolo è un potente antiossidante in grado di aiutare le cellule dell’organismo umano a proteggersi dall'azione dei radicali liberi e dunque dall'invecchiamento precoce.

In particolare, il Tocoferolo protegge la vitamina A dall’ossidazione, rinforza le difese immunitarie, migliora l’ossigenazione, contribuisce a proteggere da vari tipi di tumore, mantiene sani i nervi, rende elastica la pelle, aiuta la vista, migliora la circolazione sanguigna, fluidifica il sangue, combatte acne ed eczemi, protegge dall’inquinamento atmosferico, protegge dai raggi UV.

Ecco quindi a cosa serve il Tocoferolo:

Protegge dai raggi UV
Protegge dall’inquinamento atmosferico
Protegge dai radicali liberi
Protegge la vitamina A dall’ossidazione
Migliora l’ossigenazione
Rinforza le difese immunitarie
Mantiene sani i nervi
Rende elastica la pelle
Fluidifica il sangue
Aiuta la vista
Combatte acne ed eczemi
Contrasta i processi di invecchiamento

Dove si trova il Tocoferolo?

Gli alimenti che contengono il Tocoferolo sono:

Pinoli
Mandorle
Spinaci
Basilico
Semi oleosi
Olio di arachide
Olio di semi di girasole
Olio di germe di grano
Olio di oliva
Noci
Nocciole

Fai attenzione però:

La vitamina E può essere distrutta dalle temperature troppo fredde del congelamento ed anche dal calore eccessivo e prolungato: ecco perché evitare cibi fritti troppo a lungo nello stesso olio.

Studi in vitro

Come dimostrato dagli studi in vitro, il Tocoferolo è coinvolto nella trasmissione di segnali tra cellule, nella regolazione dell’espressione genica, in alcuni processi metabolici, nelle difese immunitarie.

Nuovi studi ipotizzano che il Tocoferolo possa essere utile nel contrastare i danni che, nel corso del tempo, i radicali liberi provocano ai neuroni, danni che contribuiscono al declino cognitivo e alle malattie neurodegenerative, come l’Alzheimer.

Carenza di Tocoferolo

Ecco i segni che possono indicare una carenza di Tocoferolo:

Senso di stanchezza
Apatia
Debolezza muscolare
Irritabilità
Difficoltà di concentrazione

Nei neonati la mancanza di vitamina E si può manifestare invece in modo più severo, con comparsa di edema e anemia emolitica.

Sovradosaggio

Alte dosi di alfa-tocoferolo possono causare emorragie e interrompere la coagulazione del sangue: alte dosi inibiscono infatti l’aggregazione piastrinica, rischio emorragie in associazione con la carenza della vitamina K nell’organismo.

Fabbisogno giornaliero di Tocoferolo

Il fabbisogno giornaliero medio di Tocoferolo per la popolazione italiana è di 8 mg al giorno per gli adulti, quantità che però può variare perché legata all'apporto di altri nutrienti tra cui gli acidi grassi.

Gli esperti raccomandano comunque di non scendere sotto i 3 mg per le donne e i 4 mg per gli uomini.
Pubblicato il 18-03-18
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ferolo.htm
.
.


28 nov 2018, 05:58
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010

Conosci "Ragnarok Online"? Giocaci GRATIS adesso su INFINITY 2.0!
CLICCA QUI!


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)