Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19 set 2018, 00:17


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 I SIMTOMI del cancro segnalati dall airc 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1121
Località: Saluzzo
Messaggio I SIMTOMI del cancro segnalati dall airc
http://digilander.libero.it/genfranco4/ ... egnali.htm
Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nziali.htm
Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iobase.htm
Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adbase.htm

L' articolo nella prima pagina scrive:
L'insorgenza di un tumore è legata alla manifestazione di alcuni disturbi che non dovrebbero allarmare ma non andrebbero mai trascurati. Ecco quali sono i segnali generali e quelli localizzati indicati dall'AIRC, associazione italiana per la ricerca sul cancro.

Quindi devo dichiarare che l'unico fatto tangibile e rilevabile che ci viene da questa AIRC e dalla loro RICERCA, sono questi avvertimenti che ognuno di noi dovrebbe leggere nelle sale di attesa di ogni medico, ma che in effetti non ho mai avuto la fortuna di leggere.
Ora, datemi retta: salvate questi consigli!!!
Hanno un valore IMMENSO, tanto ci sono costati in denaro sonante per di più di 50 anni.
In merito, direttamente a casa mia ho ricevuto:
Ed ora eccoti il MEGLIO DEL MEGLIO, proposto dalla ASSOCIAZIONE AIRC (ricerca sul cancro). Oggi in data 18 ottobre 2017, TUTTI gli inquilini dello stabile di una certa età, anche della stessa famiglia (marito e moglie) abbiamo ricevuto una lettera da questa ASSOCIAZIONE e dentro questo un vaglia postale già precompilato di nome e cognome.
il documento sulla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm
Stessa lettera per mia moglie. Ma questo NON è solo nello stabile dove sono iqnuilino, ma TUTTI i nostri amici confermano il ricevimento. La lettera allegata la cui intestazione recita: " Rendiamo il cancro sempre più curabile. Milano ottobre 2017" prosegue: "Gentile signore, penso che lei abbia letto che le possibilità di guarire da un tumore sono notevolmente aumentate."
il documento sulla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm
ed ancora: "Al tempo stesso avrà constatato che molte persone, scomparse in questi anni, erano affette proprio da questa malattia. Queste due verità, in apparenza contradditorie, si spiegano con la insufficiente qualità della informazione che finisce col disorientare , anzichè orientare il pubblico."
...."Non possiamo certo pretendere che i mass media si specializzino sull'argomento e per questo desidero illustrare, seppur in modo sintetico la reale situazione in cui ci troviamo. E' vero che il cancro è oggi più curabile, e in molte sue forme guaribile, ma è anche vero che è in continuo aumento la sua diffusione,
...."sopratutto a causa dell'innalzamento dell'età media della popolazione, dato che l'età è un fattore di rischio. La scienza progredisce ma non abbastanza in fretta. Il compito di tutti è:
AIUTARE LA RICERCA SUL CANCRO.
Non si consideri, perciò uno dei tanti: un aiuto facoltativo.
....sottolineato: "Lei è indispensabile non meno degli altri. E quando avrà considerato la realtà che stò per descriverle, sono certo che non si dispiacerà di avermi dedicato qualche minuto del suo tempo. Parto da un dato di fatto. L'ultima rilevazione italiana ci dice che ogni anno muoiono di cancro nel nostro paese 170.000 persone.
NON CONTINUO PERCHE' ME NE VERGOGNO, ma mi permetto di contestare il fatto che malati di tumore siano SOLO GLI ADULTI. Invito quindi il signor "presidente" Pier Giuseppe Torrani, firmatario della lettera, a recarsi in un qualche ospedale specifico per bambini e conti quanti di questi, anche di pochi mesi, sono ricoverati con tumori e che se ne vanno come gli anziani dopo un periodo di SOFFERENZA.
Anzi mi permetto di aggiungere delle VERE VERITA' cui un giornalista dei mass media, ha fatto un video per informare sul cancro, ma che è ignorato dalle varie CONGREGAZIONE di qualsiasi origine esse siano, interessate da vicino di questo problema.
Il video del giornalista Massimo Mazzucco racita: "a 20 minuti parla dei dottori che si corrompono già alle università.
....a 24 minuti
Ci sono gruppi su internet che sembrano imparziali e disinteressati, gruppi di pazienti, che vogliono solo il meglio di quello che è giusto per loro ed alla fine scopri che sono finanziati al 100% da una società farmaceutica.
a 24.30 minuti
Negli ultimi anni Big Pharma si è insinuata nel normale rapporto fra medico e paziente e ha trovato un modo nuovo per aumentare le vendite, puntando direttamente al paziente, in modo indipendente sopratutto attraverso la pubbicità televisiva. Gliettetti collaterali includono dolori, gonfiori, pruriti nella zona dell'iniezione, febbre, nausea, capogiri, vomito e svenimenti.
L'anno scorso sono state scritte da 3 a 5 miliardi di ricette nei soli Stati Uniti. E per tutti i suoi miracoli e conquiste il sogno farmaceutico ha anche lasciato disastri lungo il percorso. Le tragedie degli effetti collaterali vengono denunciate quotidianamente.
Quello che ho scoperto dopo aver analizzato le banche dati governative e gli articoli sulle riviste mediche specializzate ho scoperto che 784.000 persone muoiono ogni anno prima del previsto a causa della medicina moderna. 122.000 persone muoiono ogni anno a causa degli effetti collaterali conosciuti, dei medicinali prescritti.
L'industria farmaceutica è l'industria di maggiore successo nel mondo.
Quello che vogliono è che tu non guarisca perchè se tu guarisci, loro non hanno più un mercato.
Tutto quello che viene dalla natura non si può brevettare.
Quindi non sono interessati.
http://www.youtube.com/watch?v=1RUrIO3E ... re=related
http://www.youtube.com/watch?v=2HUkgEhF1UQ
Questo video smentisce ciò che dichiara la lettera riguado alla informazione dei mass media, ma non solo questo. Ed ora ecco l'ultima pagina che riporta la firma del "presidente"
"P.S.: quando nacque la nostra "ASSOCIAZIONE", nel 1965, la parola cancro era impronunciabile e curarlo un sogno meraviglioso. Oggi è un obiettivo concreto: cinqunt'anni di lavoro non sono passati invano. Scelga di sostenerci, si schieri anche lei con CORAGGIO, contro il cancro."
il documento sulla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm
Come buon ultimo, mi permetto di chiedere alle persone che hanno visto MORIRE i loro cari, quali CURE HANNO RILEVATO ED USUFRUITO nella durata della loro sofferenza, quindi da quali scoperte della SCIENZA fatte dalla RICERCA hanno ottenuto delle guarigioni come dichiarato da questa lettera indiirizzata ad ogni cittadino italiano?
E' quindi facile capire che l'unica parola sfruttata è la parola "RICERCA" .Lascio ora che ogni persona di buon senso capisca quanto ingannevole possa essere il suo simile pur di ottenere DENARO!!!
E per favore, data la mia richiesta di "DONAZIONE" per le mie esperienze di 25 anni, NON PARAGONATEMI alla AIRC.
In quanto in via di guarigione da un tumore al colon SENZA ALCUNA TERAPIA, MI SENTO TANTO PRESO PER I FONDELLI da questa lettera, E TU?
Possiamo concludere con certezza, che escluso una piccola percentuale causata da interventi chirurgici preventivati, come è stato per me, la VERA SALUTE passa per il PASTO e la PELLE.
Per il PASTO, ingoiando CIBI NATURALI citati dall'articolo sotto:.........
Il cancro al colon asportatomi in data 25 marzo 2017 con la applicazione della stomia.
Ed ora ecco gli eventi di questo quarto stress, il più debilitante poichè durante il quale, rilevando un tumore maligno al colon, questo è stato asportato.
I dolori di pancia sono iniziati il giovedì 23 marzo 2017, il peso è di 76 ,3 kg., ma non riuscivo a mangiare normale.
Il sabato mattina 25 non potendo più sopportare il dolore mi recai al pronto soccorso.
I raggi alla pancia segnalarono una ostruzione intestinale. Nel pomeriggio la TAC e la decisone dei medici di un intervento di urgenza che è iniziato verso le 17 dello stesso giorno.
Giorno dopo giorno lo stress che causa un intervento chirurgico. Tanta debolezza e perdita di peso. Alle dimissioni il mio peso è risultato 70,3 kg. Oggi è di 71 kg, segnale che il mio corpo stà recuperando, ma le forze rimangono latitanti.
Ho scoperto alcuni giorni dopo che durante l'intervento mi è stato tolto un carcinoma del colon stadio II.
Mi è stato comunicato che era ben localizzato come è stato ben localizzato la infezione da punto metallico, quindi sono certo che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" hanno avuto il loro peso al riguardo.
Non ho ingoiato gli "ALIMENTI ESSENZIALI" per i primi due giorni dopo l'intervento, ma dandone informazione ai medici ed agli infermieri sono stato costante nell'ingoiare le mie solite dosi.
La mia terapia è stata SOLO questa, poichè non ho mai assunto alcun farmaco, se non saltuariamente una pastiglia della pressione che ultimamente non ingoiavo più. Durante la degenza, questa pressione mi è stata rilevata ogni mattina insieme alla temperatura corporea con valori sempre nella norma.
Come da documento sono stato dimesso in data 7 aprile 2017, con colostomia autonoma ed una unica terapia:
NESSUNA
solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI".
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lcolon.htm
Per informazione, l'intervento della "ricanalizzazione" è stato rimandato al 19 luglio 2017, grazie al dottor Valente, primario del reparto di chirurgia e da lui effettuato, ed effettuata con successo.
"In seguito all'intervento per il blocco intestinale in data 25 marzo 2017, come ampiamente descritto sotto, ed aver asportato nell'occasione il tumore al colon, la stomia è stato un passaggio obbligatorio. Così ritengo che sia, ma dopo, ora capisco benissimo che questo è un passaggio molto INTERESSATO e di conseguenza non sono sicuro della sua utilità; però non sono in grado e non ho le necessarie informazioni per giudicare questo operato. Questa mia conclusione l'ho tirata in quanto un amico in Spagna, avendo subito lo stesso intervento, questo passaggio molto doloroso ed invalidante, non l'ha vissuto.
Posso dichiarare TANTA SOFFERENZA nel periodo, sia con la stomia (me la gestivo autonomamente) che dopo questa ricanalizzazione di cui molto meno, ma ancora oggi, dopo 16 giorni dall'intervento. Ho certezza che le complicanze per le persone normali sono veramente molte.
Prima di tutto per i giorni necessari al corpo per riuscire a liberare il colon ricollegato agli intestini. Ho testimonianza di 4-5 giorni indispensabili per ottenere la prima difficoltosa evacuazione a conferma del buon esito dell'intervento.
Ma questo non è che l'inizio, in quanto la nausea ed il vomito sono direttamente collegati a questa mancata evacuazione e di conseguenza una difficoltosa alimentazione orale.
Per fortuna mia e grazie agli "ALIMENTI ESSENZIALI" queste disabilitanti complicanze non le ho vissute, neppure una.
Certo, il dolore non mi è mai mancato, ma con l'aiuto dell'ACIDO ASCORBICO abbondantemente ingoiato, sono riuscito a dominare questo dolore evitando di immettere nel mio corpo DELETERI antidolorifici se non quelli delle flebo, quindi di obbligo Difatti la dimissione lo dichiara apertamente..
Mi sono presentato al reparto chirurgia il 18 luglio 2017 alle ore 8 a digiuno dalla sera precedente come da richiesto e da tre giorni non ingoiavo nè frutta nè verdura, sempre da richiesto.
Mi hanno prelevato il sangue per i necessari accertamenti.
Per pranzo della pastina in brodo, ma l'appetito non mi mancava.
Nel pomeriggio un clistere nella stomia mi ha ripulito alla grande. Però niente purga. Alla sera un piccolo clistere anale senza problemi.
A cena altro brodino e pastina, ma molto rada. Il mio peso era di 70.5 kg.il mattino del giorno precedente al ricovero.
Naturalmente non ho mai mancato di ingoiare le mie dosi normali con TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI2 che ingoio ogni giorno.
Il mattino del 19 luglio 2017, giovedì giorno dell'intervento, non potendo più bere ho ingoiato tutto senza acqua.
Aspettando il mio turno, quando mi hanno detto di prepararmi ho ingoiato ACIDO ASCORBICO + CLORURO DI MAGNESIO + BICARBONATO DI POTASSIO senza acqua. Erano circa le 15.
Mi sono risvegliato verso le 17 e mi hanno riportato nella mia camera dove ho trovato Franca che mi aspettava.
Non potendolo fare autonomamente, lei mi ha messo in bocca quanto le chiedevo come è successo molte volte nel periodo di questi disguidi.
Ogni 3-4 ore circa ripetevo la operazione in quanto Franca ad una certa ora ha dovuto andarsene.
Naturalmente solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" descritti prima.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm

Per il Cancro: segnali di allarme da non sottovalutare.
Questi sono classificabili nei sintomi GENERALI

1 - ECCESSIVA STANCHEZZA NON GIUSTIFICATA
Se il senso di debolezza e affaticamento non migliora col riposo o persiste nel tempo è meglio chiedere al proprio medico un esame del sangue per individuare un'eventuale anemia. L'anemia può avere molte cause, ma in alcuni casi rivela la presenza di leucemie oppure di tumori solidi che, sanguinando impercettibilmente ma a lungo, deprivano l'organismo delle sue scorte di ferro.

2 - PERDITA DI PESO INVOLONTARIA
Un altro campanello d'allarme può essere il dimagrimento slegato a diete ipocaloriche o cambiamenti di stili di vita (legati ad alimentazione o attività fisica). Se questo si verifica è bene escludere che a provocarlo sia una malattia. Indipendentemente dal fatto che il fenomeno si associ o meno a perdita di appetito, per tutti o per determinati alimenti, è bene parlarne con il proprio medico, per capire insieme quale potrebbe esserne la causa.

3 - FEBBRE
Il rialzo della temperatura corporea è tipico delle malattie infettive, e nella maggior parte dei casi dura pochi giorni, il tempo necessario alle difese dell'organismo ad eliminare batteri e virus. Se persiste per settimane o per mesi oppure ricorre di frequente, può esprimere la risposta a infezioni particolari, pià difficili da combattere, ma talvolta può indicare anche la risposta del sistema immunitario ad alcune forme di tumore, sopratutto linfomi e leucemie.

4 - ITTERO
La colorazione giallastra della pelle e delle sclere, cioè la parte bianca dell'occhio, è tipica di molte malattie del fegato e delle vie biliari, che nella maggior parte dei casi sono di natura diversa dal cancro. Talvolta, tuttavia, un tumore a livello di questi organi può ostruire il normale deflusso della bile provocando un aumento della concentrazione di bilirubina del sangue e quindi il tipico colorito itterico.

5 - ABBONDANTE SUDORAZIONE NOTTURNA
Capita alle donne in menopausa di svegliarsi nel cuore della notte bagnate di sudore: colpa delle vampate. Il fenomeno può essere provocato in entrambi i sessi e a tutte le età anche da determinate infezioni e dall'uso di certi medicinali, ma può anche rivelare la presenza di particolare forme di tumore, come certi linfomi.

6 - PRURITO
La comparsa di un prurito persistente e diffuso a tutta la superficie del corpo può dipendere da una pelle troppo secca o da varie condizioni banali, ma può essere specchio di una malattia del fegato o di un linfoma.

7 - DISPEPSIA
Il disturbo nella digestione, associato a nausea o mal di stomaco, è molto comune specie dopo pasti abbondanti, grassi, molto speziati. Se tuttavia compare improvvisamente, è particolarmente fastidiosa o dolorosa e persiste nel tempo occorre farla valutare da un medico.

Questi SINTOMI sono classificati in quelli LOCALIZZATI.

8 - NODULI E RIGONFIAMENTI
Le donne sono informate su questa eventualità e sanno di doversi subito rivolgere al medico se sentono un nodulo al seno. Anche gli uomini tuttavia possono sviluppare un tumore mammario e non devono quindi trascurare gli stessi segnali. Inoltre devono abituarsi a riconoscere la presenza di ingrossamenti a livello di testicoli. In entrambi i sessi, e anche nel bambini, rigonfiamenti sospetti si possono formare anche a livello del collo, dell'inguine o sotto le ascelle. Spesso si tratta di linfonodi ingrossati in risposta a stimoli infettivi o condizioni infiammatorie, ma, sopratutto se queste formazioni persistono per più di tre settimane, tendono ad aumentare di volume o sono poco mobili, è bene farle controllare.

9 - NEI
E' normale che nel corso della vita compaiano nuovi nei. Ma se questi hanno un aspetto diverso dagli altri, prudono, sanguinano, aumentano rapidamente di dimensione o cambiano forma e colore nel giro di settimane o mesi è bene farli controllare. Queste precauzioni sono particolarmente importanti per chi ha avuto casi di tumore della pelle in famiglia oppure ha la pelle chiara, si scotta facilmente, o tende ad avere efelidi o molti nei.

10 - VESCICHE O ULCERE
Lesioni di questo tipo che compaiono sulla pelle o sulle mucose della bocca, della vulva o del pene, devono essere fatte vedere al medico. Possono avere cause infettive oppure, come le afte in bocca, associarsi a condizioni di particolare stanchezza e stress, ma anche queste, se non si risolvono in tre settimane, richiedono accertamenti.

11 - TOSSE, VOCE RAUCA
Anche disturbi comuni come la tosse o l'abbassamento della voce, se non passano in tre settimane, tendono a peggiorare o si accompagnano a striature di sangue, devono essere riferiti al medico, sopratutto in un fumatore o in un ex fumatore, più a rischio per tumori del polmone o della laringe.

12 - DIFFICOLTA' A DEGLUTIRE
In presenza di una sensazione di dolore o di difficoltà a deglutire (disfagia) che dura da due settimane è bene escludere la presenza di tumore dell'esofago.

13 - DIFFICOLTA' AD URINARE
I disturbi urinari sono molto comuni sopratutto negli uomini a partire da una certa età, ma sono frequenti anche nelle donne giovani. In questo secondo caso derivano più spesso da infezioni delle vie urinarie, mentre negli uomini dipendono nella maggior parte dei casi da un ingrossamento benigno della prostata, normale con il passare degli anni. Sarà il medico a valutare se nel singolo caso occorrono ulteriori accertamenti per escludere che il disturbo non nasconda un tumore.

14 - DIFFICOLTA' A RESPIRARE
La mancanza di fiato si accompagna all'avanzare dell'età e sopratutto nei bronchitici cronici può essere importante. Tuttavia se compare in una persona sana o peggiora in tempi brevi è bene parlarne con il proprio medico.

15- SANGUINAMENTI
Ogni sanguinamento anormale da qualunque orifizio del corpo (con le feci, le urine, nel vomito o a livello vaginale) deve essere riferito al medico. La presenza del sangue nelle feci dipende nella maggior parte dei casi da emorroidi o altre lesioni banali e quello nelle urine può anche essere provocato da calcoli o infezioni, ma in entrambi i casi è bene parlarne con il proprio medico. Non bisogna poi esitare ad approfondire il disturbo se il sangue compare nel catarro espettorato con la tosse. Non è il caso di allarmarsi, perchè il fenomeno può trovare spiegazioni più rassicuranti di un sospetto tumore, sopratutto nei fumatori. Le perdite di sangue dal naso sono in genere le più innocenti e solo in rarissimi casi, se molto ricorrenti e abbondanti. Nelle donne la comparsa di perdite ematiche tra una mestruazione e l'altra (spotting) è comune in chi prende la pillola contraccettiva. Tuttavia anche questi fenomeni, sopratutto se si verificano dopo i rapporti sessuali o dopo la menopausa, richiedono accertamenti.

16 - DISTURBI INTESTINALI
In presenza di un cambiamento della propria regolarità intestinale, con la comparsa di stipsi o diarrea oppure con la presenza di sangue nelle feci, si consiglia sempre un controllo dal proprio medico. Oltre nove casi su dieci di tumori intestinali si verificano negli ultracianquantenni, per cui nelle persone più giovani è più probabile che la stipsi sia legata agli stili di vita e la diarrea ad infezioni o altre patologie. In ogni caso, se i disturbi si protraggono per più di un mese, è bene sentire il proprio medico. La sensazione di gonfiore addominale è molto comune tra le donne, e nella maggior parte dei casi dipende da una sindrome del colon irritabile. Se tuttavia è particolarmente fastidiosa e persiste è bene riferirla al ginecologo perchè escluda la presenza di un tumore dell'ovaio.

17 - DOLORE
Diversamente da quanto si può pensare il dolore non è uno dei sintomi più comuni e precoci del cancro, a meno che la malattia non sia localizzata alle ossa. Tuttavia, è bene ricordare che in rari casi una lombalgia può indicare un tumore dell'ovaio o del colon, un forte e persistente dolore alla spalla può essere provocato da un tumore al polmone, così come dolori addominali hanno molte altre spiegazioni ma in alcuni casi possono dipendere da un tumore del pancreas o dello stomaco. Un tumore cerebrale, infine, può provocare forti mal di testa, che il medico, con gli opportuni accertamenti, distinguerà da quelli tipici delle comuni cefalee o emicranie.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm
.
.


24 ott 2017, 14:13
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010

Conosci "Ragnarok Online"? Giocaci GRATIS adesso su Infinity 2.0!
CLICCA QUI!


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)