Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 26 giu 2019, 15:02


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
 Diabete e diabetici 
Autore Messaggio
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1256
Località: Saluzzo
Messaggio Diabete e diabetici
Il quesito è stato posto sul forum Luogocomune da gelu in data 20/6/2010 8:59
gelu ha scritto: Dato che io ho il diabete da 8 anni (e comincio a esserne davvero stufa - anzi, un pochino arrabbiata)....................................Siccome io ho un'altra malattia - renale, si chiama proteinuria (per cui i medici mi hanno sconsigliato la gravidanza, vorrei sapere cosa provoca ai reni l'assunzione della vitaminaC

Premetto che NON sono un dottore e neppure un chimico ma ho svolto per molti anni il lavoro di analista presso la FIAT quindi mi hanno insegnato ad analizzare tutte le vie possibili, sviscerando ogni possibile aspetto di un dato di fatto. Questa tua affermazione sul diabete mi ha indotto a fare una ricerca a tappeto su questa malattia. Ti riporto quì quanto ho scoperto e posso dedurre da queste scoperte. Non prenderle come oro colato, ma spero che ti aiutino a capire il vero problema del diabetico ed eventualmente correre ai ripari. Quindi detto questo ti consiglio di approfondire questa cosa rivolgendoti a persone competenti che NON siano in conflitto di interesse. Questo perchè poco innanzi è stato smascherato chi su questo come su molte altre cose hanno interesse a che NON vengano mai alla luce del sole.
Ti riporto prima di tutto cosa scrive uno dei link che mi è servito a tale scopo ed è del sito di Rocco Manzi:

IL grande scienziato biochimico Dr. IRWIN STONE scoprì nelle sue ricerche che PER UN ERRORE GENETICO ACCADUTO MILIONI DI ANNI FA A NOI ESSERI UMANI


il nostro fegato NON RIESCE A TRASFORMARE le MOLECOLE di GLUCOSIO che ingeriamo dal cibo nelle MOLECOLE di ACIDO L-ASCORBICO che dovrebbero essere poi immesse nel circolo sanguinio per proteggerci da molte malattie...

Per la conferma clicca sul link sotto:

http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... cchero.htm

Letto questo ora tiriamo le conclusioni che si possono tirare da queste scoperte del dr. Stone visto che chi di competenza NON le vuole tirare.
Sappiamo ora per certo che il nostro fegato trasformava il glucosio (parte dello zucchero insieme al fruttosio) e che questo lo trasformava per uno scopo ben preciso:

PRODURRE ACIDO ASCORBICO

Visto però che la causa di questa ultima trasformazione da glucosio in acido ascorbico NON avviene più, vi riporto cosa dice sempre questo link secondo le conclusioni del dr. Stone:

NON PRODUCIAMO VITAMINA C NEL NOSTRO CORPO...per la mancanza d'un enzima denominato L-GULONOLACTONE OXIDASE...

quindi sempre tirando le nostre conclusioni possiamo dire che è vero che il nostro corpo NON trasforma più il glucosio in acido ascorbico, ma è altrettanto vero che però il comando del nostro corpo CONTINUA a richiedere GLUCOSIO per tale scopo.
Chiarito questo dico che se lo scopo di questo glucosio era di essere trasformato un acido ascorbico, allora sicuramente è rimasto questo comando di richiesta di trasformazione che NON venendo soddisfatta, causa la mancanza di questo ultimo enzima, provoca la produzione in eccesso di glucosio che è parte integrante dello zucchero.

Tutto questo perchè al nostro corpo manca l'ACIDO ASCORBICO, scopo finale di questa mancata trasformazione.

Quindi concludo che più manca l'acido ascorbico e più il nostro corpo richiede l'inutile glucosio, tanto inutile da creare dei veri problemi di malattia al nostro corpo. Vi voglio ricordare che il nostro corpo è UN LABORATORIO CHIMICO talmente complesso che qualsiasi cervello umano NON è in grado di stargli dietro, perciò in effetti quello che succede secondo per secondo e quale sia il procedimento successivo è impossibile saperlo. Poi sopratutto l'uso preciso che il nostro corpo faccia di questo acido ascorbico ben pochi studiosi sono riusciti con mille prove a capirne le fasi più basilari. Figurarsi le fasi più complesse.
Lette le conferme e fatto il ragionamento, ve le riporto affinchè qualcuno competente possa correggere il mio pensiero. Se non sono smentito dico:

se il mio corpo ordina al mio fegato di trasformargli il glucosio in acido ascorbico ed il mio fegato NON glielo trasforma allora DEVO PROPRIO DARGLIALO ATTRAVERSO L'INTEGRAZIONE, TANTO DA ANNULLARE QUESTI COMANDI CHE IL NOSTRO CORPO DA' AL NOSTRO FEGATO DI PRODURGLIELO.


Sono ancora in tempo e vi voglio aggiungere una confidenza. Alla mia compagna ed a me piacciono molto le caramelle, di tutti i tipi senza preferenze da parte mia e con preferenza da parte della mia compagna della liquirizia (quella nera per intenderci). Ebbene sono anni che le compriamo a kg. (10-12) al colpo. Eppure diabete zero, il peso rimane costante ed il colesterolo anche. Faccio presente che ne mangiamo parecchie al giorno. Senza contare che come alimentazione ci piace mangiare di tutto, ma proprio di tutto (il gelato per esempio è un rito giornaliero, anche di questi ne compriamo a confezioni e di tutte le marche) con DISGUIDI, ZERO. Faccio presente però che sono anni che assumiamo i diversi alimenti cominciando dall'acido ascorbico passando dal cloruro di magnesio e finendo alla melatonina.


Tirando queste conclusioni sui problemi che ci danno gli zuccheri vi aggiungo un link che descrive una intervista virtuale al dr. Linus Pauling la quale tra l'altro riporta:

D: Lei ha criticato molto lo zucchero, come mai? Ci sono evidenze scientifiche della sua pericolosità per la salute?
R: Da numerosi studi siamo portati a concludere che gli uomini che ingeriscono molto zucchero corrono rischi di gran lunga maggiori di ammalarsi di cuore, in un’età variante fra i 45 e i 65 anni, rispetto a quelli che ne ingeriscono quantità inferiori. L’incidenza di malattie coronariche, inclusa l’angina pectoris, va di pari passo con l’aumentato consumo di zucchero, e non è affatto correlata con il consumo di grassi animali o dei grassi in genere. Il metabolismo del saccarosio (zucchero) produce al primo stadio uguali quantità di glucosio e di fruttosio. Il glucosio entra direttamente nei processi metabolici che forniscono l’energia alle cellule del corpo, il metabolismo del fruttosio invece procede in parte per una direzione diversa, che prevede la produzione di acetato, precursore del colesterolo che sintetizziamo nelle cellule del fegato. In uno studio clinico della massima serietà, è stato dimostrato che l’ingestione del saccarosio porta a un aumento della concentrazione di colesterolo nel sangue.


Questo il link di conferma:

http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... itodue.htm

Resto in attesa di una smentita della seconda parte e cioè nelle mie conclusioni. Ringrazio anticipatamente chi si prende l'eventuale disturbo di correggermi.

ciaooo Genfranco
.
.


21 giu 2010, 19:46
Profilo WWW

Iscritto il: 24 dic 2009, 22:49
Messaggi: 11
Località: milano
Messaggio Re: Diabete e diabetici
genfranco, le tue ipotesi francamente sono un tantino fantasiose...e poco rispettose di chi è ammalato sul serio di diabete.
mai sentito parlare di insulina? è l'ormone che nelle persone sane garantisce la pulizia del sangue da eccessi di glucosio e quando salta l'omeostasi (per eccesso di carboidrati e per predisposizione genetica) non c'e' AA che tenga


03 lug 2010, 00:35
Profilo
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1256
Località: Saluzzo
Messaggio Re: Diabete e diabetici
smarta ha scritto:
genfranco, le tue ipotesi francamente sono un tantino fantasiose...e poco rispettose di chi è ammalato sul serio di diabete.
mai sentito parlare di insulina? è l'ormone che nelle persone sane garantisce la pulizia del sangue da eccessi di glucosio e quando salta l'omeostasi (per eccesso di carboidrati e per predisposizione genetica) non c'e' AA che tenga


Ho tanta paura che invece sia molto reale, perchè tutto questo avviene con una astinenza di anni di AA necessario. E' un pò come seminare il grano in un campo NON concimato. Raccoglierai molto poco, ma NON sai cosa avresti raccolto se avessi concimato. Quindi per saperlo, devi concimare poi seminare. Hai capito il nesso? Tieni conto che questa è la malattia degli anziani. Qualche giovane solo. Questo determina quanto sopra. Questa fantasia mi è venuta perchè continuo a pensare a chi il loro fegato l'AA glielo produce, ma penso invece che NON ce ne siano che si fanno l'iniezione nella pancia. O non pensi?
Continuo anche a pensare che questo AA mischia le carte in tavola a tanta gente che si è fatto delle teorie nel tempo passato le quali dovranno essere cambiate mano a mano che NOI CHE ASSUMIAMO riusciremo ad imporci e a farci ascoltare e magari anche seguire da questa gente. Non si può capire e neppure pensare come si comporta il nostro corpo senza astinenza. Con la frequenza di messaggi che ricevo di gente che vuole iniziare e da gente che ha iniziato autonomamente (senza aiuto) i quali dovranno per forza di cose ottenere dei risultati come li abbiamo avuti noi, qualcosa dovrà per forza muoversi. Sono convinto che solo allora potremo parlare di errori o di troppa fantasia da parte mia. E se errore ci fosse, almeno ci ho provato e ci ho rimesso solo la fantasia ma NON ho fatto morire nessuno.


03 lug 2010, 01:08
Profilo WWW
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1256
Località: Saluzzo
Messaggio Re: Diabete e diabetici
A questo proposito il sig Aldo mio padrone di casa, ha voluto iniziare spontaneamente le assunzioni descritte in questo link poichè affetto da DIABETE, facendo i rilevamenti del caso come consigliato dal dottore curante. Potete constatarne i risultati Voi stessi cliccando quì sotto:

http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... tealdo.htm
.
.
.


02 ott 2010, 11:28
Profilo WWW
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1256
Località: Saluzzo
Messaggio Re: Diabete e diabetici
genfraglo ha scritto:
A questo proposito il sig Aldo mio padrone di casa, ha voluto iniziare spontaneamente le assunzioni descritte in questo link poichè affetto da DIABETE, facendo i rilevamenti del caso come consigliato dal dottore curante. Potete constatarne i risultati Voi stessi cliccando quì sotto:

http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... tealdo.htm
.
.
.


Aggiungo con piacere i risultati degli esami clinici ordinati dal dottore curante ed eseguiti circa tre mesi dopo l'inizio visibili su questo linK:

http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... oesami.htm
.
.


26 ott 2010, 15:47
Profilo WWW
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1256
Località: Saluzzo
Messaggio Re: Diabete e diabetici
Vorrei leggeste quanto ha postato kerberus sul forum ARPCI nella discussione con questo link in seguito al mio post sul diabete:

http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=775

kerberus ha scritto:

Cita:
Salve Genfranco sono felice che ci passi a trovare ogni tanto.

La connessione tra vitamina c e diabete è di semplice spiegazione e ti quoto un mio post scritto alcune settimane fa :

E' facile la connessione acido ascorbico e dimagrimento .

L'acido ascorbico non produce ne glicazione proteica, ne stimola l'insulina nonostante sia uno zucchero riducente.

La "glicazione" cellulare è il sistema principale attraverso cui si fabbricano i radicali liberi.

Invece sono detti zuccheri riducenti gli elementi che possono essere ossidati da deboli reagenti ossidanti come il reativo di Tollens o di Fehling.

Nel dettaglio l'Acido Ascorbico(C6H10O7) va a favore della condizione lattonica (C6H8O6) traguardata per condensazione intramolecolare (C6H10O7 - H2O = C6H8O6).

Questa condizione conduce ad una specifcia sistemazione degli orbitali sull'anello pentatomico raffigurando il gruppo enolico(HO-C=C-OH) e traguardando la sovrapposizione dell'orbitale con il sistema estereo/carbossilico.

La glicazione proteica indica la reazione mediante la quale gli zuccheri si legano ad alcuni gruppi di proteine, cosa che non avviene con acido ascorbico.

Un consistente apporto di Vitamina C riduce drasticamente il glucosio libero nel sangue e migliora la resistenza all'insulina.

L'eccessiva produzione di insulina danneggia anche la cute producendo delle molecole dette "eicosanoidi cattivi" le quali sono responsabili di vasocostrizione quindi del danno cellulare, pertanto di invecchiamento cutaneo

D'altra parte, se il livello di glucosio si innalza troppo rapidamente, questo anzichè essere convertito in glicogeno, viene immagazzinato come tessuto adiposo provocando le lipodistrofie.

.
.
Saluti


27 ott 2010, 20:31
Profilo WWW
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 29 dic 2008, 16:05
Messaggi: 1256
Località: Saluzzo
Messaggio Re: Diabete e diabetici
Questa semplicissima dieta è stata consigliata ad Aldo come aiuto alla guarigione. Da chi non è importante. Ecco il link:

http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... edieta.htm


20 gen 2011, 23:36
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 7 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)